BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ 25a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Di Natale (Foto:Ansa)Di Natale (Foto:Ansa)

CATANIA-LECCE 3-2: a Catania si è giocata la partita più rocambolesca della giornata. Ha vinto il Catania tre a due contro un Lecce coriaceo. Prima vittoria dell'era Simeone. Partita che nel primo tempo offre molti spunti, il Catania ci prova con Capuano su assist di Maxi Lopez ma Rosati blocca tutto, il Lecce risponde con Grossmuller che si divora un gol già fatto calciando su Andujar. A fine primo tempo, nei minuti di recupero, punizione di Llama e tocco vincente di Silvestre per il gol dell'uno a zero. Il secondo tempo si apre con una doppia conclusione di Maxi Lopez che trova Rosati prontissimo. Il Lecce non ci sta e trova il gol del pareggio con Jeda che di testa mette dentro su assist di Muntari. Passano quattro minuti e lo stesso Muntari sigla il gol del sorpasso ribadendo in rete un tiro di Olivera che si è stampato sul palo. Il Lecce coglie il palo con Vives e non sfrutta un contropiede, il Catania sfrutta questo fattore e pareggia con un calcio di punizione fantastico di Lodi entrato a inizio ripresa. Passano cinque minuti e ancora Lodi sempre su calcio di punizione fredda Rosati per la seconda volta e porta alla vittoria il Catania. Nel finale espulso per proteste Giacomazzi.

 

CESENA-UDINESE 0-3: l'Udinese di Guidolin regala spettacolo contro il Cesena. Ancora una volta protagonista Di Natale, autore di una doppietta. Nei primi minuti dell'incontro il Cesena prova a prendere il pallino del gioco ma l'Udinese ribatte colpo su colpo. Il vantaggio dei friulani arriva al 41' minuto con un calcio di punizione millimetrico di Di Natale procurato da Sanchez. Di Natale va vicino al raddoppio poco dopo con una mezza girata Antonioli è bravo a deviare. Nel secondo tempo arriva il raddoppio dell'Udinese con Inler che dal limite dell'area scaglia un bel tiro che si insacca dentro la porta di Antonioli. Fatale l'errore di Giaccherini che perde palla, Armero è bravo ad approfittare della situazione. Il tre a zero arriva sempre per opera di Di Natale che da pochi passi fredda Antonioli.

 

SAMPDORIA-BOLOGNA 3-1: segni di vita da parte della Sampdoria di Di Carlo che batte tre a uno il Bologna. Un primo tempo favoloso da parte dei doriani che alla fine della prima frazione sono sopra di tre gol. Pronti via e subito Sampdoria in gol con uno splendido calcio di punizione di Angelo Palombo. Passano tre minuti e arriva il raddoppio della Sampdoria con un colpo di testa di Gastaldello sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Non è finita qui perchè dopo quattro minuti contropiede della Sampdoria e Maccarone sigla il gol del tre a zero. Partita finita. Il Bologna prova a reagire ma oggi non è reattiva la formazione di Malesani, anche il bomber e capitano Di Vaio non sembra essere in giornata. Nella ripresa il Bologna ha uno scatto d'orgoglio e trova la rete della bandiera con il giovane attaccante Paponi che approfitta di una dormita di Lucchini e batte di sinistro Curci. Nel finale Dessena in contropiede solo contro Viviano calcia sopra al portiere rossoblu, mentre Ramirez si esibisce in una rovesciata bloccata da Curci.

© Riproduzione Riservata.