BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MOURINHO / Lo Special One benedice la Champions: adoro il dentro o fuori

Il tecnico del Real Madrid felice del ritorno delle coppe

Josè Mourinho con Filippo Inzaghi: due specialisti della Champions Josè Mourinho con Filippo Inzaghi: due specialisti della Champions

José Mourinho e la Champions League. Una storia d’amore che dura da anni. Con tante pause, ma ben due viaggi in paradiso. Uno nel 2004 con il Porto, l’altro l’anno scorso con l’Inter. E ora a Madrid, sponda Real, si aspettano l’atto terzo.

Lo Special One è pronto. Non vede l’ora di riassaporare l’aria della massima competizione per club in Europa. Lo dice chiaro e tondo ai microfoni di Real Madrid tv, l’emittente delle merengues.

“Mi piacciono le gare a eliminazione diretta, sono partite per gente forte mentalmente, c'è grande pressione e sono decisivi i dettagli. Ricordo l'eliminazione dello scorso anno del Real, fuori con il Lione. Dopo lo 0-1 dell'andata al ritorno il Real ha avuto la palla del 2-0 già nel primo tempo, poi nella ripresa ha subìto il pareggio dei francesi ed è andato a casa. Quando arriva la Champions più che le pressioni io sento una gran voglia di scendere in campo e giocare. Nelle gare ad eliminazione diretta devi analizzare minuziosamente i tuoi avversari, non devi mai pensare di risolvere tutto nella gara di ritorno, devi giocare per chiudere la pratica già all'andata, che giochi in casa o in trasferta non importa, devi pensare a vincere”.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI MOURINHO E CHAMPIONS LEAGUE