BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LA TRIBÙ DEL CALCIO / Lentini: Materazzi sleale, non è un giocatore di calcio

Il duro attacco dell’ex ala di Torino e Milan

Marco Materazzi (foto ANSA) Marco Materazzi (foto ANSA)

Puntata densa di spunti interessanti quella di domani sera alla “Tribù del calcio”, trasmissione sportiva Mediaset condotta da Paolo Ziliani. L’intervistato speciale è Gianluigi Lentini, ex giocatore in particolare di Torino e Milan, che nell’agosto del 1993 fu coinvolto in un incidente con la sua Porsche mentre tornava da Genova dopo un’amichevole estiva giocata con il Milan.

Lentini finì in coma e la sua carriera ne risentì pesantemente. “Dopo l’incidente non riconoscevo più le persone e le cose, ricominciai a parlare come un bambino. Ora posso dirlo, quell’incidente ha bruciato in un attimo la mia carriera. Mi ha tolto tutto”. A peggiorare le cose ci pensò Fabio Capello. “Anche lui ha contribuito a stroncarmi. Nella finale con l’Ajax, nel ’95, stavo veramente bene, ma lui non mi fece giocare: quella notte, a Vienna, decisi di mollare per sempre il grande calcio. Avevo 25 anni”.

Lentini non ricorda volentieri nemmeno un altro personaggio del calcio, Marco Materazzi, campione del mondo con l’Italia nel 2006 e bandiera dell’Inter. “Materazzi? Non ci sono le parole per descriverlo. Una persona sleale. A quei tempi in campo c’erano meno telecamere e lui faceva di quelle cose che non si possono raccontare. Non è un giocatore di calcio”.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI LENTINI ALLA TRIBù DEL CALCIO