BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ 27a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Sanchez (Ansa) Sanchez (Ansa)

BARI-FIORENTINA 1-1: il Bari raccoglie un punto in casa contro la Fiorentina che sicuramente non serve a nulla per la classifica dei pugliesi sempre più ultimi a dodici punti dal quart'ultimo posto. Per la Fiorentina invece l'ennesima occasione sprecata per avvicinarsi alla zona Europa League. Primo tempo noioso e con poche occasioni, l'unica per la Fiorentina viene sfruttata a dovere da Gilardino che in diagonale fredda Gillet per l'uno a zero della formazione viola. Nella ripresa pericolo per la Fiorentina con Boruc che rinvia e colpisce Donati, il pallone sbatte sulla traversa. Il pareggio del Bari arriva nel finale con Ghezzal che di esterno destro trova un gol meraviglioso.

 

BRESCIA-LECCE 2-2: continua il momento magico per il Lecce che dopo aver battuto la Juventus due a zero in casa domenica scorsa riesce a portare a casa un punto nella trasferta di Brescia. Eppure il match si era messo male per gli uomini di De Canio che in due minuti avevano subito l'uno-due Brescia. Al 17' minuto cross di Zambelli per Caracciolo che di testa la mette dentro per l'uno a zero. Passa un minuto e Diamanti da calcio d'angolo disegna una parabola speciale per Zoboli che stacca di testa e mette dentro il pallone del due a zero. Il Lecce reagisce e Corvia dopo dieci minuti beffa la disattenta retroguardia bresciana e batte Arcari. Nel secondo tempo il Brescia prova a trovare il colpo del k.o. mentre il Lecce tenta di arrivare al pareggio. Al 70esimo minuto Munari approfitta di un errore di Mareco e mette alle spalle di Arcari per il gol del pareggio. Nel finale annullato un gol al Brescia per un fallo in attacco.

 

CAGLIARI-LAZIO 1-0: anche la Lazio di Reja deve arrendersi al Cagliari di Donadoni che al Sant'Elia impone la legge casalinga. Primo tempo scialbo con le due formazioni che tentano molti tiri da fuori. Hernanes va vicino al gol su punizione ma il portiere del Cagliari Agazzi para d'istinto con il petto. Il Cagliari non graffia ma al 40esimo minuto passa in vantaggio: tiro di Acquafresca respinto da Berni, il laziale Dias incespica sul pallone e mette dentro per l'uno a zero del Cagliari. Nella ripresa le due squadre provano a fare di meglio ma la Lazio costruisce solo un palla gol con con Kozak che non ribatte in rete una parata di Agazzi su tiro di Ledesma.