BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MILAN-LAZIO/ Legrottaglie paralizzato per 5 minuti. Kozak si scusa pubblicamente

Pellegatti: «Legrottaglie completamente paralizzato per 5 minuti per choc midollare»

Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa)Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa)

MILAN-LAZIO – Non si placano le polemiche all’indomani del pareggio contro la Lazio. Nel mirino il continuo gioco pericoloso di Kozak e la direzione di gara ritenuta non all’altezza dalla sponda rossonera. La partita, per la cronaca, è terminata con due giocatori del Milan all’ospedale, Legrottaglie e Bonera, messi entrambi ko dal giovane centravanti biancoceleste. Il diretto interessato ha fatto mea culpa ed ha chiesto pubblicamente scusa: «Ho chiamato Nicola, mi ha detto “stai tranquillo, certe cose possono succedere nel calcio” – afferma Libor - non l'ho fatto apposta, non sono entrato per fargli male ma ho chiesto scusa, è stato comunque un brutto intervento. Mi spiace per lui, gli ho dato una botta con il ginocchio, purtroppo non l'ho visto in tempo, ho tolto la gamba tardi e l’ho preso in pieno».

Poi Kozak ha aggiunto: «Quando ho colpito Legrottaglie ho capito che si era fatto male. Guardavo il pallone, volevo solo vincere lo scontro e conquistare la palla. Era tardi, ero troppo vicino a lui, non potevo fare niente».