BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CICLISMO/ Riccò, l’autotrasfusione e l’ombra del doping

Riccò corridore (Foto Ansa) Riccò corridore (Foto Ansa)

Dure anche le parole di Bettini, commissario tecnico della Nazionale. «Io sono sempre uno che sta dalla parte dei corridori e se uno sbaglia – dice all’agenzia ANSA - penso sempre che gli si debba dare la possibilità di crescere dopo l'errore fatto. Ma quello che ha fatto Riccò è grave per tante cose. Lui ha giocato con la morte e con se stesso». Ultimo dubbio: ma è possibile che nessuno sapeva e che Riccò abbia fatto tutto di nascosto? Misteri che da troppo tempo sembrano non trovare risposta.

© Riproduzione Riservata.