BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE / Milan-Napoli (3-0): i voti, il tabellino e la cronaca (27° giornata)

Patissimo a San Siro Patissimo a San Siro

 

DE SANCTIS 7 Bravo su Boateng, bravissimo su Pato, strepitoso su Robinho. Ma torna comunque a casa con tre pere nel cestello. Peccato, lui non lo meritava.

CAMPAGNARO 5,5 Se la cava nel primo tempo, affonda con la barca nella ripresa.

CANNAVARO 6,5 Prova di grande sostanza su Ibra. Lo anticipa spesso e di testa è insuperabile.

ARONICA 5,5 Nel primo tempo è il migliore dei suoi. Sarà per questo che nel secondo tempo manda in campo il fratello. Manesco sul rigore: perché? Non ce ne era bisogno.

MAGGIO 5 Deludente. Non arriva mai sul fondo, San Siro lo intimidisce? E sì che contro aveva il redivivo Jankulovski.

SOSA s.v.

GARGANO 4,5 Sbaglia semplicemente tutto. Tocchi, passaggi, corse. Anche Mazzarri a un certo punto perde la pazienza.

YEBDA s.v.

PAZIENZA 6 Cerca di arginare la valanga rossonera. Nel primo tempo ci riesce, nel secondo no. Ma non per colpa sua.

DOSSENA 6 Meglio di Maggio, mette in area un paio di palloni interessanti. Ma ingolosire Cavani oggi è quasi impossibile. L’uruguagio ha già la pancia piena.

HAMSIK 5 Parte bene, ma si spegne dopo un quarto d’ora. Non è un uomo squadra e forse lo si sapeva già prima di stasera.

MASCARA 5 Attaccante o centrocampista? Boh. Ce lo dica Mazzarri.

ZUNIGA 6 Prova ad accelerare nel finale, ma i compagni non lo seguono.

CAVANI 5 Ok, nessuno lo aiuta. Ma se sei il capocannoniere della serie A e tutti ti indicano come uno degli attaccanti più forti del mondo, non puoi permetterti di non toccare una palla in 90 minuti. Gli era già successo con l’Inter: che sia esorcizzato da San Siro?

 

ALL. MAZZARRI 5 Il suo Napoli cicca la prova del nove. Privo di Lavezzi, prova a opporsi al Milan facendo solamente muro. Ma una volta che i rossoneri trovano la breccia, la muraglia crolla manco fosse cartapesta.

 

Arbitro ROCCHI 5,5 Sull’azione del rigore è fiscalissimo con Aronica, meno sul contatto Ibrahimovic-Cannavaro. Il Napoli lo contesta, non ci sentiamo di condannarlo per un episodio controverso, non fosse quello che spiana la vittoria al Milan. Si attendono polemiche.

© Riproduzione Riservata.