BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE / Brescia-Inter (1-1): i voti, il tabellino e la cronaca (29° giornata)

Pubblicazione:

Vola l'Airone Caracciolo dopo il gol del pareggio  Vola l'Airone Caracciolo dopo il gol del pareggio

BRESCIA-INTER (1-1): i voti, il tabellino e la cronaca - L’Inter si ferma a Brescia in una partita incredibile, piena di colpi di scena, soprattutto nella ripresa. Finisce 1-1 al Rigamonti ed entrambe le squadre possono rammaricarsi per l’occasione persa. A Eto’o risponde Caracciolo, ma l’Airone al 90’ si fa parare un rigore da Julio Cesar.

 

Leonardo deve far fronte a parecchie assenze e a sorpresa si affida al 4-2-3-1 alla Mourinho. Dentro Pandev con Sneijder, Eto’o e Pazzini. A centrocampo Stankovic e Zanetti, dietro coppia centrale Lucio-Ranocchia, Maicon e Nagatomo sugli esterni. Nel Brescia poche sorprese, Iachini preferisce Bega a Mareco e recupera Zambelli per la fascia destra.

 

SINTESI PRIMO TEMPO: I padroni di casa partono meglio. Nei primi 10 minuti un paio di mischie in area nerazzurra mettono qualche brivido a Julio Cesar, bravo a respingere di pugni una conclusione di Diamanti direttamente da calcio d’angolo. Ma dopo le prime sfuriate, il Brescia si affloscia all’improvviso. L’Inter sale di tono. Nagatomo chiama Arcari alla prima vera parata della sua partita. Al 18’ il gol: corner di Sneijder, Ranocchia lasciato colpevolmente solo fa da sponda ed Eto’o insacca al volo da pochi passi. Non c’è fuorigioco, Zebina tiene in gioco il camerunense.

Il Brescia non reagisce, l’Inter si limita a controllare. Pandev ha l’occasione giusta per il raddoppio, ma temporeggia troppo e Zebina si riscatta con un tackle d’altri tempi che salva la sua squadra. Le Rondinelle si svegliano solo negli ultimi dieci minuti della prima frazione di gioco. Caracciolo ha anche la palla del pareggio, ma controlla male e quando tenta il pallonetto su Julio Cesar non riesce a inquadrare la porta. I primi 45 minuti si chiudono così con l’Inter in vantaggio.

 

SINTESI SECONDO TEMPO: Il Brescia è vivo. Caracciolo alza di testa dopo solo un minuto su invitante cross di Zambelli. Poi ancora l’Airone si presenta solo davanti a Julio Cesar, ma il portiere brasiliano è fenomenale nel deviare in corner. Non è da meno Arcari, che si oppone alla grandissima su Pandev prima e Sneijder poi. L’olandese colpisce anche un palo, con un meraviglioso destro dal limite. Poi ancora l’estremo difensore bresciano si supera su Pandev. Parate importanti quelle di Arcari, perché all’85’ Caracciolo riesce finalmente a insaccare, sfruttando un colpo di testa all’indietro sciagurato di Cordoba. Gol pesantissimo quello del centravanti di Lodi, il sesto contro l’Inter in serie A. I nerazzurri si gettano in avanti, ma si scoprono. Il Brescia ne approfitta: prima Kone sfiora il bersaglio grosso con un tiro al volo, poi al 90’ Eder solo davanti al portiere viene sbilanciato da Cordoba. Rocchi fischia il rigore (dubbio) ed espelle il difensore colombiano. Dal dischetto Julio Cesar ipnotizza Caracciolo e consegna almeno il pareggio all’Inter. Si gioca fino al 96’, Caracciolo viene espulso per doppia ammonizione. Poi Eder dribbla anche Julio Cesar, ma Stankovic gli toglie la palla della vittoria. Finisce 1-1, dopo un incredibile secondo tempo.

 

CLICCA QUI SOTTO PER LEGGERE TABELLINO E PAGELLE DI BRESCIA-INTER (1-1)

 


  PAG. SUCC. >