BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE / Brescia-Inter (1-1): i voti, il tabellino e la cronaca (29° giornata)

Pubblicazione:

Vola l'Airone Caracciolo dopo il gol del pareggio  Vola l'Airone Caracciolo dopo il gol del pareggio

INTER

 

JULIO CESAR 8 Un gatto. Blocca Caracciolo a inizio ripresa, poi salva la baracca con la paratona sul rigore.

MAICON 6 Primo tempo in costante proiezione offensiva, frena nella ripresa

LUCIO 6 Non sempre lucido, ma quando esce lui l’Inter balla in difesa

CORDOBA dal 65’ 4 Sciagurato e sfortunato. Assist a Caracciolo per l’1-1 ed espulsione: avesse letto l’oroscopo, forse avrebbe chiesto a Leonardo di non entrare.

RANOCCHIA 6 Che duello con Caracciolo! A volte lo perde, ma l’Airone è un cliente scomodo per tutti. Specie quando vede le maglie nerazzurre dall’altra parte.

NAGATOMO 6 Bene nel primo tempo, soffre nella ripresa. Rischia il rigore tenendo largo il gomito su di un cross di Konè.

MATERAZZI dal 78’ s.v.

ZANETTI 5,5 Quando rifiata, l’Inter va in apnea. Ma 38 anni potrà anche concedersi una pausa?

STANKOVIC 6 Stranamente più a suo agio quando deve difendere che in fase d’attacco. Bel recupero su Eder nel finale.

PANDEV 5,5 in ripresa, dal punto di vista atletico. Entra spesso nel vivo della manovra, ma spreca due occasioni che avrebbero ammazzato il Brescia calciando sempre su Arcari in uscita. Si era sullo 0-1…

SNEIJDER 6,5 Piede fatato, pennella con il destro, ma il palo gli dice di no. Resta il più ispirato tra i nerazzurri.

ETO’O 6,5 Zampata vincente per il vantaggio. Poi però sparisce e combina poco.

PAZZINI 5 Desaparecido in mezzo alla difesa del Brescia. Non è un caso che contro le Rondinelle non abbia mai segnato: che siano la sua Kryptonite?

KHARJA dal 70’ 5,5 Entra armato di ottimi propositi, finisce per vagare sul prato del Rigamonti senza una meta precisa.

 

ALL. LEONARDO 6  Segue Mourinho puntando sullo schema del Triplete, ma la sua Inter non ha la solidità di quella dello Special One. A tradirlo però sono più i singoli che le sue scelte.

 

Arbitro ROCCHI 6 Partita difficile: valuta bene sul mani di Nagatomo, un po’ generoso il rigore dato al Brescia, ma il contatto a velocità supersonica Eder-Cordoba avrebbe tratto in inganno chiunque. Bravo a non cascare nella mezza simulazione di Kharja poco dopo. Si perde un po’ nella distribuzione dei cartellini.

 

(Marco Guidi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.