BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ 29a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Sanchez bomber dell'Udinese (Foto Ansa)Sanchez bomber dell'Udinese (Foto Ansa)

CAGLIARI-UDINESE 0-4: neanche il Cagliari ha potuto evitare il tracollo contro la favolosa Udinese du Guidolin. I friulani sono inarrestabili e al Sant'Elia di Cagliari vincono quattro a zero e raggiungono il quarto posto in classifica scavalcando la Lazio. Nel primo tempo Udinese che parte forte ma Agazzi è bravo a sventare un tiro di Isla. Nel finale di primo tempo arriva l'uno-due targato Benatia-Sanchez, il primo segna di testa su calcio d'angolo battuto da Di Natale, il secondo un minuto dopo con un'azione personale conclusa con il dribbling sul portiere dei sardi. Nella ripresa l'Udinese chiude subito il match con la doppietta di Lavezzi, in entrambi i casi l'assist è di Sanchez, letteralmente scatenato.

 

CATANIA-SAMPDORIA 1-0: non è bastato alla Sampdoria il cambio di tecnico avvenuto in settimana e il ritiro anticipato per uscire fuori dal tunnel. La squadra ligure infatti incassa l'ennesima sconfitta, questa volta sul campo del Catania di Simeone. Nel primo tempo i blucerchiati si mangiano un gol incredibile con Maccarone che solo davanti ad Andujar non riesce a batterlo e spreca malamente. Il match cambia verso il 27esimo del primo tempo quando Tissone rimedia il secondo cartellino giallo e viene espulso. Nella ripresa il Catania prova ad approfittare dell'uomo in più e il gol del definitivo uno a zero arriva al 75esimo minuto con Llama che con un sinistro al volo sugli sviluppi di un calcio d'angolo fa esplodere il Massimino. Il Catania vince e sorpassa la Sampdoria che cade sempre più giù.

 

CHIEVO-FIORENTINA 0-1: la Fiorentina vince la seconda partita consecutiva e si rilancia in campionato. Mihajlovic ritrova il peruviano Vargas, grande assente di questa stagione. Il Chievo invece non riesce a vincere più e ora la zona retrocessione è distante quattro punti. Match che nel primo tempo non offre grandi spunti, gli unici li procura Santana, autore di un'ottima partita. Nella ripresa arriva subito il gol di Vargas con uno splendido calcio di punizione. La Fiorentina sfiora il secondo gol prima con Mutu che coglie il palo di testa e poi nel finale con Marchionni che solo a porta vuota calcia addosso al difensore Jokic, improvvisato portiere. Il Chievo ha tentato di colpire con Moscardelli e nel finale con Mantovani. Ma il risultato non cambia, la Fiorentina porta a casa tre punti importanti.