BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROCESSO GEA/ Ridotte pene a Luciano e Alessandro Moggi

Oggi si è riunita la corte d'appello di Roma che ha ridotto le condanne in primo grado per i due Moggi e ha confermato le assoluzioni per altri imputati al processo Gea

Moggi con il figlio Alessandro (Foto Ansa)Moggi con il figlio Alessandro (Foto Ansa)

Poco dopo le 17 la prima Corte d’appello di Roma, presieduta dal giudice Masi, ha deciso di ridurre le condanne inflitte in primo grado a Luciano Moggi e al figlio Alessandro,nell’ambito del processo denominato Gea. I due Moggi erano stati indagati insieme ad altre persone per le presunte irregolarità nell’attività della Gea, realtà che comprendeva un pool di procuratori di calciatori e numeri atleti di serie A e B. All’ex direttore generale della Juventus sono stati abbuonati 6 mesi mentre al figlio Alessandro è stata ridotti di oltre la metà: cinque mesi rispetto a un anno e due mesi.

I giudici hanno poi confermato le decisione del tribunale di Roma per quanto concerne alcune persone che erano state assolte in primo grado. Fra queste i procuratori Davide Lippi, figlio dell’ex ct della Nazionale Marcello, e Franco Zavaglia, uno degli agenti Fifa più influenti nel panorama italiano. Assolto anche Franco Ceravolo dirigente di calcio attualmente direttore generale dell’Arezzo e Pasquale Gallo.