BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRETTA/ Ascoli-Torino (Serie B): segui e commenta la partita live in tempo reale

Pubblicazione:

Rolando Bianchi (Foto: Ansa)  Rolando Bianchi (Foto: Ansa)

DIRETTA ASCOLI-TORINO (SERIE B) - Ascoli-Torino è il primo anticipo di questa 33ma giornata del campionato di Serie B. L'Ascoli di Castori, reduce da una bella vittoria esterna è a 35 punti, sopra la zona playout. Se riuscisse a vincere anche oggi si porterebbe momentaneamente a quota di sicurezza lasciando dietro di sé altre due squadre a far da "cuscinetto". Ma non basterebbe perché la classifica è davvero molto molto corta in coda. Il Torino dal canto suo è fermo a quota 41 punti, e una vittoria è - come sempre - indispensabile per cercare di farsi sotto alla zona playoff (obiettivo minimo della regular season) in questo momento a quota 45 punti. E se Ascoli-Torino dovesse finire con un pareggio la matematica non soddisferebbe nessuno dei due contendenti, ma la situazione a Torino, dopo le polemiche degli ultimi giorni, si farebbe addirittura esplosiva…

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI ASCOLI-TORINO (SERIE B): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA LIVE IN TEMPO REALE

L'Ascoli si prepara ad ospitare il Torino facendo i conti con la squalifica di Calderoni e Di Donato. Anche il portiere Guarna potrebbe dare forfait all'ultimo minuto (febbricitante). Nutrita anche la rosa dei diffidati (Cristiano, Guarda, Lupoli, Marino, Micolucci e Moretti), insomma una buona dose di grattacapi per il tecnico marchigiano. Stando quindi alle ipotesi più plausibili, nel 4-5-1 che Castori schiererà ci saranno Maurantonio tra i pali (a meno di un netto calo della febbre per Guarna) Gazzola, Faisca, Micolucci e Marino in difesa, Lupoli, Moretti, Pederzoli (recuperato) Cristiano e Giorgi a centrocampo, Feczesin unica punta. Problemi di formazione a parte, l'Ascoli di Castori sta però affrontando un ottimo momento di forma con risultati lusinghieri anche contro le grandi (Atalanta) e squadre che ultimamente stanno facendo benissimo in alta classifica (Vicenza). Per non parlare delle vittorie con il Cittadella e il Portogruaro. Insomma in casa o fuori l'undici di Castori si dimostra un osso durissimo. E ha un'arma in più che oggi potrebbe davvero fare la differenza: i nervi d'acciaio. Rimontare e vincere in modo così rocambolesco contro il Vicenza, per esempio, non è da tutti. L'Ascoli c'è riuscito con un gioco ordinato e tenace, senza mai avere crolli psicologici. Insomma l'opposto di quello a cui ci ha abituati il Torino, ormai da troppi anni…

Il Torino di Lerda (rieccolo) ritorna di nuovo alla caccia della vittoria sull'onda di un esonero e di una serie di feroci polemiche con la stampa (nella fattispecie con Tuttosport con cui il presidente Cairo se l'è presa vibratamente per una intervista fatta a Fabio Galante). Insomma, nel solito pessimo clima da psicodramma, arroventato e polemico, pieno di recriminazioni e povero di considerazioni squisitamente calcistici. Ritorna Lerda - dicevamo - che riprende un discorso già di per se sperimentale per il tecnico con un 4-4-2 orfano di varie pedine tra squalificati (Lazarevic) e infortunati De Vezze, Garofalo, Iunco, Pagano (una bella tonsillite per lui, giusto per non farsi mancar nulla) e Sgrigna. Il torino dovrebbe quindi schierarsi con Rubinho tra i pali, Rivalta, Di Cesare, Ogbonna e Zavagno in difesa, D'ambrosio, De Feudis, Budel e Gabionetta a centrocampo, Bianchi e Antenucci di punta. “Il nostro campionato può ancora cambiare se ritroviamo subito un minimo di serenità e di tranquillità - ha detto Lerda - Dobbiamo mettere insieme una vittoria e subito dopo un’altra”. E adesso la parola al campo, perchè come sempre è la sola che conta davvero. Ascoli-Torino sta per cominciare…

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI ASCOLI-TORINO (SERIE B): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA LIVE IN TEMPO REALE



  PAG. SUCC. >