BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE / Inter-Genoa (5-2): i voti, il tabellino e la cronaca (28° giornata)

Samuel Eto'o Samuel Eto'o

INTER

 

JULIO CESAR 6 Ne prende due e non fa miracoli, ma non è mica San Gennaro

MAICON 7 Nel primo tempo spinge senza costrutto. Nel secondo è uno stantuffo inesauribile. Assiste Pazzini sul gol che dà avvio alla rimonta.

RANOCCHIA 6 Non è al meglio e un po’ si vede

NAGATOMO 6,5 dal 78’ Il giapponesino entra e segna. Meglio di Holly e Benji

LUCIO 6 Un paio di uscite palla al piede delle sue, ma anche un inutile e impunito fallaccio su Moretti a partita già abbondantemente chiusa

CHIVU 6 Maluccio come tutta la squadra nei primi 45 minuti, poi si riscatta

ZANETTI 6 Ormai le sue prestazioni sembrano fatte con lo stampino

THIAGO MOTTA 6 Lento e troppo compassato nel primo tempo, meglio nella ripresa.

STANKOVIC 5 Involuto, non trova mai la giocata giusta

PANDEV dal 46’ 7 Finalmente una prova che ricorda il Pandev dei tempi che furono: trova il gol, crea scompiglio. Il suo ingresso è determinante

SNEIJDER 6 Meno ispirato del solito, si limita a dare palla a Eto’o ogni volta che può. Tanto ci pensa il camerunense…

PAZZINI 6,5 Non si vede mai, poi sbuca dal nulla e tac, è 1-1. Avvia la goleada, poi si prende gli applausi di San Siro e lascia spazio agli altri

KHARJA 6 dal 74’ Partecipa alla festa contro i suoi ex compagni

ETO’O 8 Se il Milan è Ibra dipendente, l’Inter è Eto’omica. Altra doppietta, è sempre più incontenibile. E pensare che Kaladze e soci si erano illusi di contenerlo per 45 minuti

 

ALL. LEONARDO 7 La sua Inter è in affanno? Lui azzecca la mossa Pandev e la musica cambia. Bravo

 

CLICCA QUI SOTTO PER LEGGERE LE PAGELLE DEL GENOA