BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOPOLI/ Inter Juventus, Moggi attacca Moratti: parla tanto per parlare

Pubblicazione:mercoledì 9 marzo 2011

Luciano Moggi (Foto Ansa) Luciano Moggi (Foto Ansa)

CALCIOPOLI INTER JUVENTUS – Luciano Moggi non ci sta e apre il suo, verbale naturalmente, attacco contro il patron dell’Inter Massimo Moratti che oggi aveva bollato come «ridicola» la convocazione del procuratore Palazzi in merito all'esposto della Juventus per l'assegnazione del titolo del 2005-2006. Una frase che in mattinata non solo era sembrata non essere stato gradita in ambienti bianconeri, ma che ha avuto nel pomeriggio la pronta risposta dell’ex dg della Juventus. "Moratti dice che chiamare l’Inter è ridicolo? Forse – dice a Radio Kiss Kiss Napoli - non ha letto le intercettazioni. Forse non ricorda che ha chiamato nel suo ufficio Tavaroli, che Tavaroli con Facchetti hanno incaricato Cipriani. Fa finta di niente e parla tanto per parlare”.

 

CALCIOPOLI LA RISPOSTA DI MOGGI CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
17/03/2011 - Moggi paladino della juventinità (MASSIMILIANO MILANESE)

La strategia di Moggi è presto fatta: grazie a nuove intercettazioni è stato dimostrato che tutti chiamavano. A parte il fatto che l’illecito non sta nelle telefonate, ma in ciò che si dice, la strategia dei difensori di Moggi non è quella di asserire che tutti sono colpevoli (non potrebbe essere altrimenti, chi è accusato di furto non può difendersi dicendo che tutti rubano!), ma che tutti sono innocenti. Ciò in quanto, sempre secondo tale strategia, il sistema allora vigente prevedeva genericamente, per tutti, questo modus operandi. Moggi, però, interloquendo con il popolo juventino FA FURBESCAMENTE CREDERE IL CONTRARIO: non dice che le telefonate dell’Inter (perché solo l’inter gli interessa, chissà perché...) non rappresentano un illecito ma, al contrario, che l’inter deve pagare. Ed IL POPOLO BUE ABBOCCA. I tifosi juventini attendono con ansia la decisione del tribunale di Napoli che potrà portare a grandi stravolgimenti... Quello che i tifosi juventini non hanno capito è che la decisione del tribunale di Napoli non sarà definitiva ma che ci sarà un appello e una cassazione: ergo passeranno ancora tanti anni prima che si metta la parola fine a questa vicenda, con annesso rischio prescrizione. Posto che la prescrizione dei fatti non porterà nessun beneficio alla causa juventina, Moggi si gioverà della prescrizione o vi rinuncerà, per fare gli interessi della causa juventina...? Se Moggi è osannato è solo per le attuali disgrazie della Juventus.