BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ 32esima giornata: cronaca, gol e assist di tutte le gare odierne

Marek Hamsik (foto Ansa) Marek Hamsik (foto Ansa)

Bari-Catania (1-1): lo si era capito già domenica scorsa: il Bari lotterà fino alla fine, senza fare sconti a nessuno. Il pareggio di oggi suona come una condanna per i pugliesi, che meritano comunque gli applausi più convinti del pubblico per la sportività con cui sta affrontando questo finale di stagione. I padroni di casa passano in vantaggio al 33esimo minuto di una prima frazione intensa: sugli sviluppi di un corner è Gazzi ad incornare sugli sviluppi del cross. Da rivedere però la marcatura del difensore siculo Carboni sul numero 14 barese, in occasione del gol. Neanche il tempo di esultare che Maxi Lopez fa 1 a 1. L'attaccante realizza una rete di sopraffina classe in cui mette in mostra tutte le sue potenzialità: "veronica" al limite dell'area per saltare i due marcatori e colpo sotto per scavalcare Gillet, da centroarea, con un tocco dolce come lo zucchero che, per il portiere di casa, diventa amarissimo. Una gara intensa, giocata da due squadre che non molleranno fino alla fine. CLICCA QUI PER LE PAGELLE

 

Sampdoria-Lecce (1-2): un Lecce corsaro a Marassi inguia sempre più una Sampdoria preda delle proprie paure. Il Lecce trova la via del gol a 5 minuti dal termine della prima frazione: il bomber navigato Di Michele, dopo una serie di rimpalli in area doriana, è lestissimo a battere Curci con un destro secco e forte tra una selva di gambe avversarie. Lecce che raddoppia nella ripresa: Olivera, su assist di Di Michele, ammutolisce Marassi al ventesimo minuto. Palla in profondità per l'attaccante che, dopo una prima conclusione ribattuta, è lestissimo a tornare in possesso della palla e battere Curci con un diagonale secco e preciso sul secondo palo. La Samp preme, accorcia con Maccarone bravo a scaricare alle spalle di Rosati una palla vagante dopo un'azione insistita di Guberti, ma non va oltre: la sconfitta di oggi suona come una condanna. Salvarsi sarà durissima. CLICCA QUI PER LE PAGELLE

© Riproduzione Riservata.