BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ De Benedetti esclusiva: Ronaldo al Milan? Forse per Ibra, Pato e Silva... Mourinho inaugura Real-Barca

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

José Mourinho, foto Ansa  José Mourinho, foto Ansa

Josè Mourinho ha promesso il massimo impegno da parte del suo Real nel match di ritorno dei quarti di Champions, in programma stasera contro il Tottenham. Il portoghese ha deciso di schierare la miglior formazione, diffidati di lusso compresi, nonostante il risultato dell’andata (4-0 per i madrileni) lasci ben poche speranze di rimonta agli Spurs. Lo Special One non ha mancato di polemizzare in merito alla gestione dei giocatori ammoniti: “A noi non sono permesse cose consentite ad altri”, ha affermato, e nel mirino c’era il Barcellona, che contro lo Shakhtar, nella gara di ieri sera (vinta per 1-0 dai blaugrana), ha fatto riposare diversi giocatori. Ma Mourinho, si sa, è fatto così; orgoglioso, linguacciuto, un po’ teatrale. Con il collega Andrea De Benedetti, giornalista-scrittore espertissimo di calcio spagnolo (ha lavorato come corrispondente dalla Spagna per Tuttosport, Guerin Sportivo ed Il Manifesto), abbiamo parlato del vulcanico tecnico del Real, del suo futuro e del prossimo mercato, che si annuncia caldissimo sull’asse Madrid-Roma.

 

De Benedetti, un commento sull’ultima uscita di Mourinho sul tema-diffidati.

Il Real ha quattro diffidati (Ronaldo, Di Maria, Ramos e Carvalho, ndr) e alcuni di questi sono stati messi a riposo nell’ultimo turno di campionato. Quindi, se stasera giocheranno, sarà per un semplice discorso di turn-over. Mourinho, al di là delle frasi di rito, considera già decisa la gara col Tottenham e quindi non ritiene molto probabile che i giocatori diffidati si facciano ammonire, per nervosismo o altre motivazioni. Non teme di perderli per la semifinale, insomma. Inoltre, per lui schierarli è anche un po’ una sfida all’Uefa e al Barcellona; è un modo per dire "fate tanto i moralisti, ma poi io schiero i migliori", mentre altri, cioè il club catalano, no, com’è successo nella trasferta di ieri di Donetsk.

 

In semifinale di Champions si profila dunque uno scontro tra Real e Barça, che farà il paio con il doppio ‘Clasico’ previsto tra Liga (sabato sera) e Coppa del Re, nella finale del 20 aprile. Che partite saranno, secondo lei? L’interista Thiago Motta ha definito questa sfida il ‘derby del mondo’…

E’ una definizione giustissima. Questi 4 derby in 18 giorni possono addirittura cambiare la storia del calcio. Potrebbero ridimensionare la figura di Messi o di Ronaldo oppure quella di Mourinho o Guardiola. Specialmente poi se l’esito sarà univoco, a favore dell’una o dell’altra squadra, potrebbe davvero imporsi, a livello globale, il modello di gioco dei vincitori. Non faccio pronostici perché parliamo di partite davvero imprevedibili. Il Barcellona parte favorito ma è leggermente traballante in difesa viste le assenze di Puyol e Abidal; può succedere di tutto, comunque.

 

Quale sarà il futuro di Mourinho, secondo lei? Completerà il suo ciclo in Spagna oppure tornerà in Inghilterra o addirittura in Italia?

 

INTERVISTA A DI BENEDETTI, MOURINHO E IL DERBY REAL BARCA, RONALDO E IL MILAN... CLICCA QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
13/04/2011 - Se Mou è sportivo, vostra nonna è un tram! (Giuseppe Crippa)

Mourinho sembra aver dimenticato di aver l’anno scorso “ordinato” a due suoi giocatori di farsi ammonire per scontare poi la squalifica in un momento meno critico per la sua squadra. Che venga ora a confrontare la sua sportività con quella di altri allenatori (Guardiola per intenderci) è un gesto estremamente discutibile. Questo signore si atteggia a sportivo ma è ipocrita quanto altri mai.