BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA SBK/ Assen, Gara 1: segui e commenta live in tempo reale

Dopo la SuperPole la SBK entra nel vivo con gara uno di SuperBike sul circuito di Assen. Gara 1 di SBK partirà come da pronostico con due Ducati in testa.

Marco Melandri (Foto Ansa) Marco Melandri (Foto Ansa)

Dopo la SuperPole la SBK entra nel vivo con gara uno di SuperBike sul circuito di Assen. Gara 1 di SBK partirà come da pronostico con due Ducati in testa. Un circuito che esalta le caratteristiche della rossa di Bongo Panigale ha messo Carlos Checa nella condizione di centrare il miglior tempo davanti a un ottimo Smrz che si conferma autore di una buona prova nell'arco di tutto il week end. Laverty è terzo a un nonnulla (20 millesimi) da Smrz, mentre per trovare la Aprilia di Max Biaggi dobbiamo scendere fino al sesto posto. Ottava piazza invece per il rivale ravennate Marco Melandri e la sua Yamaha.E proprio Melandri, che al momento è secondo in classifica generale, è stato vittima di una brutta caduta nella terza sessione di superpole. Vedremo se in gara ne patirà conseguenze a livello fisico.

Nel warm-up di questa mattina invece ottima prestazione di Haslam che ha centrato il secondo miglior tempo dietro al connazionale Camier, ma davanti a Carlo s Checa. Per Haslam un risultato che dà morale in vista della gara dato che in griglia partirà solo dodicesimo (Camier ha centrato invece la nona piazza). Davvero minimi i distacchi nel warm-up tra haslam, Checa e Rea, basti pensare che questi tre piloti sono racchiusi in un fazzoletto di 32 millesimi. Molto meno di un battito di ciglia. Melandri ha fatto registrare un quinto posto, mentre Biaggi è apparso un pochino in difficoltà e ha chiuso solo nono.La gara ovviamente sarà ben diversa e combattuta, vedremo se le Ducati confermenranno quel "quid" in più che hanno messo in pista nelle superpole.Naturalmente molta differenza la faranno i piloti e questa gara del mondiale di superbike risulta davvero apertissima.Biaggi si è lamentato per un saltellamento "anomalo" della sua Aprilia durante la Superpole. Per Biaggi la superpole era già cominciata male (moto di riserva a causa di una caduta nelle libere), e il problema che ha afflitto il pilota romano, appunto questo saltellamento, che lo ha indotto all'errore nelle libere si è ripresentato anche con la seconda moto. I tecnici sono già stati sguinzagialti alla ricerca del problema - e si spera della relativa soluzione - ma la frittata per ora è fatta. Vedremo in gara come andrà. E ora la parola ai motori, gara uno della SuperBike ad Assen sta per cominciare…