BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIO/ Bierhoff e la crisi del calcio italiano: "In Italia vi siete fermati"

Oliver Bierhoff, ex calciatore di Udinese e Milan, fa il punto sulle difficoltà che sta attraversando il calcio italiano al cospetto di quello tedesco ed internazionale.

Oliver Bierhoff (foto Ansa) Oliver Bierhoff (foto Ansa)

La Germania ha superato l'Italia nel ranking Uefa e, dalla prossima stagione, avrà quattro club in Champions League a discapito delle squadre italiane. Dalle pagine della Gazzetta dello Sport è Oliver Bierhoff, manager della nazionale tedesca e profondo conoscitore del nostro calcio, a dare un parere sulla situazione difficile in cui versa il nostro calcio.

"Le cause del sorpasso sono tecniche, strutturali ed organizzative - dice l'ex rossonero - è come se in Italia vi foste fermati. Le squadre italiane non tengono il passo con l'Europa a causa di troppe tensioni, la mancanza di coraggio nel puntare sui giovani e la sparizione di una generazione: le squadre che dominano sono stagionate e i ragazzi interessanti sono "troppo ragazzi": manca la via di mezzo, quella dei 25enni maturi ed affidabili".

Una bocciatura senza appello quindi. Soprattutto al cospetto di una Bundesliga "cresciuta con impianti all'altezza, stipendi puntuali e visibilità mondiale: perchè qualsiasi giocatore rende meglio se si sente al centro dell'attenzione e i risultati si vedono anche in Europa".

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LE PAROLE DI BIERHOFF SUL CALCIO ITALIANO