BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIEGI-BASTOGNE-LIEGI/ Argentin esclusiva: la corsa più bella, Gilbert l'uomo da battere

Pubblicazione:domenica 24 aprile 2011

Moreno Argentin, foto Ansa Moreno Argentin, foto Ansa

LIEGI BASTOGNE LIEGI - E’ la corsa dei suoi sogni, quella che ha sempre sognato di vincere fin da quando era piccolo. Philippe Gilbert è il favorito numero uno della Liegi – Bastogne – Liegi, la classica belga che si corre oggi. Gilbert ha già vinto domenica l’Amstel Gold Race e mercoledì la Freccia Vallone. Il corridore belga per mettere la sua terza firma su questa settimana di classiche del nord. Abbiamo chiesto a Moreno Argentin, quattro volte vincitore di questa classica, di raccontarci, in esclusiva per ilsussidiario.net, i segreti della “Doyenne”.

 

Solo Merckx ha vinto più di lei, qual è il segreto per essere primo alla Liegi Bastogne Liegi, corsa che ha vinto quattro volte?

Prepararsi bene è fondamentale. La Liegi – Bastogne – Liegi è una di quelle corse in cui non devi lasciare niente d’intentato. Devi pensarci già prima che inizi la stagione agonistica, programmando tutto per far bene in questa classica. Poi ovviamente bisogna essere un tipo di corridore che si adatta al suo percorso.

 

Cosa ricorda di queste sue vittorie?

Il ricordo più bello è legato alla prima vittoria. Quel successo infatti mi diede tanta convinzione nei mie mezzi, nelle mie possibilità.

 

Un aneddoto?

Liegi – Bastogne –Liegi del 1987. Ero ormai staccato da Criquielion e Roche e non pensavo certo di poter recuperare. Invece è avvenuto l’incredibile. Li ho raggiunti e li ho battuti.

 

La “Doyenne” è anche la classica più antica. Ha veramente un fascino speciale…

Tutto il fascino che possono avere classiche di così lunga storia e tradizione…

 

Tra le Cote qual è la più difficile, quest’anno è stata reinserita la Cote Haute – Levee…

Sarà sempre la Redoute, anche se ci sono diversi punti difficili nel corso della gara.

 

LIEGI BASTOGNE LIEGI CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >