BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Real Madrid-Barcellona (Champions League): segui e commenta la partita live in tempo reale

Real Madrid-Barcellona di questa sera è il terzo super confronto tra l'undici di Mourinho e quello di Guardiola. Il Real arriva galvanizzaro, il Barca ridotto a pezzi. Chi la spunterà?

José Mourinho (Foto: ANSA)José Mourinho (Foto: ANSA)

Real Madrid-Barcellona di questa sera è il terzo super confronto tra l'undici di Mourinho e quello di Guardiola. Il Clasico c'è già stato in campionato e il Copa del Rey. Partite stellari da cui però è il Real Madrid che sta uscendo meglio. Pur pareggiando in campionato, si è imposto in Coppa lasciando il Barcellona e Guardiola con l'amaro in bocca. Tuttavia è stasera l'appuntamento che conta davvero, perché la Coppa di cui si parla è quella dalle Grandi Orecchie, ancora tutta da vincere, ma che è il sogno di ogni grande club europeo. Se Real Madrid-Barcellona finirà in un pareggio (con reti) sarà Pep ad essere favorito per chiudere la qualificazione, ma c'è da aspettarsi che il Blancos in versione Mou non molleranno la presa. Per arrivare fino in fondo.

Il Real Madrid di José Mourinho si prepara a ricevere il Barcellona in un momento molto favorevole ai Blancos. L'entusiasmo per il trionfo in Copa del Rey ha fatto certamente molto e la squadra nell'intermezzo tra la coppia del Clasico in versione campionato e coppe ha dato prova di un grandissimo stato di salute. A Valencia, il Real Madrid si è infatti imposto con il punteggio di 6-3 con gol di Benzema, tripletta di Gonzalo Higuain e doppietta di uno strepitoso Ricardo Kakà che ha messo lo zampino in tutti i gol del Real Madrid. Oggi saranno tutti in panchina, ma Mourinho sa di poter contare su un potenziale come nessun altro, e questo è già un ulteriore bellissimo vantaggio. In queste partite il portoghese dà il meglio di sé, bordate mediatiche contro gli avversari, mitologia calcistica (recente, e in Dvd, quello della vittoria della sua Inter) per caricare i suoi e tanto spettacolo a bordocampo, mentre occhieggia anche all'arbitro. Certo un paio di dolenti note non mancano, e non sono proprio dettagli. Carvalho è squalificato, mentre Di Maria, Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos e Albiol sono diffidati. C'è da stare attenti. Ma "con la volontà si può tutto", ha sentenziato il Genio (che per i più giovani specifichiamo si tratta di Einstein e non del portoghese). E allora via lancia in resta, per l'ennesima impresa. Il Real Madrid questa sera si schiererà con tutta probabilità con Casillas tra i pali, Arbeloa, Sergio Ramos, Albiol, Marcelo  in difesa, Diarra, Pepe, Xabi Alonso a centrocampo, Ozil, Cristiano Ronaldo e Di Maria in avanti.
Il Barcellona arriva all'appuntamento in pessime condizioni (fisiche). Certo il cannoneggiamento mediatico di Mourinho e soprattutto la sconfitta in Coppa del Re non sono andati giù ai blaugrana, ma la calma e la consapevolezza di essere i più forti di certo non è stata scalfita. Tuttavia la squadra è in emergenza e Pep Guardiola non portà contare su diversi giocatori chiave. Fuori infatti Iniesta, Abidal, Adriano, Maxwell e  Bojan con un Puyol rattoppatissimo in campo. Se pensate che Pep è costretto a far giocare Mascherano difensore centrale capite a che livello di emergenza in cui versa la difesa della squadra catalana. Oggi ci sarà da sudare, e la squadra lo sa, dal primo dei titolari, all' "ultima" delle riserve (se così possiamo definire i panchinari del Barca). Senza Iniesta in particolare ai blaugrana l'anno scorso andò malissimo proprio contro Mourinho che di colpo materializza i fantasmi del vulcano islandese - rinunciamo direttamente a scriverlo - delle decisioni arbitrali "discutibili" e dell'eliminazione. Roba da scacciare a suon di gol. Se ci si riesce… Il Barcellona giocherà con Valdes tra i pali, Puyol, Pique, Mascherano e Dani Alves in difesa, Keita, Busquets e Xavi a centrocampo, Villa, Messi e Pedro in attacco. E ora si alzi il sipario, Real Madrid-Barcellona sta per cominciare...