BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EUROPA LEAGUE/ Esclusiva Cordolcini: Porto, Villareal, Benfica, quanti talenti in campo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Villas Boas tecnico del Porto (Foto Ansa)  Villas Boas tecnico del Porto (Foto Ansa)

EUROPA LEAGUE IL PUNTO SULLE SEMIFINALI - Dopo la Champions, torna in campo anche l'Europa League con le due semifinali Benfica-Braga e Porto-Villarreal. Quattro squadre assolutamente attrezzate, a conferma che il livello medio di questa competizione è piuttosto alto, o quantomeno molto meno peggio di come viene percepito in genere. Di Europa League e non solo abbiamo discusso con Alec Cordolcini, esperto di calcio internazionale, redattore del Guerin Sportivo e del mensile Calcio2000. In particolare, al centro della nostra conversazione, il mercato, con un occhio ai migliori talenti messi in vetrina dalle semifinaliste.

 

Cordolcini, l'Europa League è arrivata ormai alle semifinali. Secondo lei sono arrivate in fondo le squadre che più lo meritavano?

Credo proprio di sì. Risultati alla mano, soprattutto Porto e Villarreal hanno fatto un percorso lineare. In generale credo che l'Europa League sia un buon torneo, al di là del fatto che 3 semifinaliste su 4 siano espressione di un campionato considerato non eccelso come quello portoghese. Non dimentichiamo che in questa competizione abbiamo visto squadre blasonate quali Manchester City, Liverpool o Juventus.

 

Come giudica lo snobismo delle nostre squadre verso questo torneo? Non crede sia un atteggiamento fin troppo presuntuoso, considerando anche il livello declinante del nostro calcio?

Io penso che il discorso dello snobismo regga fino ad un certo punto. Palermo e Juventus, ad esempio, mi pare che abbiano affrontato l'Europa League più o meno con i migliori effettivi. Se sono uscite già durante la fase a gironi, è stato più per i loro limiti che per un discorso di mentalità. Ritengo che solo il Napoli abbia fatto una discreta figura. Gli azzurri hanno avuto la sfortuna di trovare sulla loro strada una squadra come il Villarreal anche se comunque si sono battuti fino in fondo.

 

Tra le semifinaliste, la più forte sembra il Porto di Villas Boas. Come valuta questo allenatore, già definito da più parti il 'nuovo Mourinho'?

 

EUROPA LEAGUE IL PUNTO SULLE SEMIFINALI CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO



  PAG. SUCC. >