BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Lecce - Udinese (2-0): i voti, la cronaca e il tabellino (trentunesima giornata)

Pubblicazione:domenica 3 aprile 2011

Sanchez attaccante Udinese (Foto: Ansa) Sanchez attaccante Udinese (Foto: Ansa)

Udinese

 

Handanovic 6: Poco da fare sui gol di Bertolacci. Nel primo tempo salva sullo stesso attaccante salentino.

Benatia 5: La velocità di Di Michele lo mette in costante difficoltà.

Domizzi 5: Soffre l’imprevedibilità di Jeda e compagni. Impreciso anche in fase di costruzione

Zapata 5.5: Il meno peggio lì dietro. Un suo salvataggio in rovesciata sul pallonetto di Jeda strappa applausi. (Dal 27’st Cuadrado sv)

Isla 5: Resta schiacciato sulla linea dei difensori per gran parte della gara.

Abdì 5: Poca personalità, sparisce troppo presto dalla partita. (Dal 15’st Denis 5: Buttato nella mischia quando la gara sembra già compromessa non riesce ad incidere).

Inler 5: Appannato. Manca la lucidità dei giorni migliori.

Asamoah 5: Non una delle sue migliori giornate.

Armero 5: Spento e mai in partita non punge ed anzi proprio dalla sua fascia nascono i grattacapi maggiori per i friulani. (Dal 37’st Pasquale sv)

Sanchez 6: Parte bene seminando il panico nella difesa del Lecce, si spegne con lo scorrere dei minuti restando comunque il più pericoloso.

Di Natale 5: Poco presente nella manovra dei suoi. Riceve pochi palloni giocabili ma comunque non sembra in palla sin dai primi minuti.

 

All. Guidolin 5: Una battuta d’arresto inaspettata ma preventivabile. La sconfitta della Lazio consente di mantenere il quarto posto ma dalla prossima settimana si dovrà immediatamente invertire la rotta.

(Massimiliano de Cesare)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.