BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Roma Juventus (0-2): i voti, la cronaca, il tabellino (trentunesima giornata)

Matri festeggia con Grosso (Foto Ansa)Matri festeggia con Grosso (Foto Ansa)

 

Doni 5: Salva tutto in un paio di occasioni ma sui gol fa poco e niente.

 

Burdisso 6: Comincia a destra, prosegue al centro della difesa. Si esibisce in ottimi interventi.

 

Mexes 5,5: Alterna buone cose ad ingenuità ma a fine primo tempo si infortuna ed è costretto ad uscire nella ripresa. Dal 5' s.t. Cassetti 5: Non entra in partita e si dimentica di Matri al momento del 2-0 bianconero. Juan 5: Nel primo tempo se la cava bene, nella ripresa tiene in gioco Matri e non si allinea al collega Burdisso.

 

Riise 5: Krasic è un brutto cliente e il norvegese lo tiene finchè può. Poi gli lascia troppa libertà al momento del tiro vincente.

 

De Rossi 5: Tanti errori sulla trequarti e un bel tiro dalla distanza respinto da Storari.

 

Pizarro 5,5: La sua stella brilla meno delle altre volte e non è un caso se nel secondo tempo il gioco offensivo giallorosso perda lucidità.

 

Perrotta 5: Nel primo tempo recupera e riparte senza sosta. Nel secondo tempo si perde in troppi errori e torna in panchina. Dal 27' s.t. Taddei s.v.

 

Menez 5: Un primo tempo trascorso tra errori e indecisioni. Nella ripresa si sveglia ad intermittenza: sforna un gran bel tiro che si stampa sulla traversa, poi ripiomba in malinconici leziosismi infrangendosi contro la difesa juventina.

 

Vucinic 5,5: Offre lampi di genio e occasioni da gol, ma si perde in altre azioni. Nella ripresa non incide come vorrebbe, nonostante corsa e volontà. Dal 27' s.t. Borriello: s.v.

 

Totti 6: Sfiora il gol con una gran botta al volo intercettata dalla mano di Storari, Poi serve passaggi e lanci, ma nel secondo tempo è in affanno col resto del reparto.

 

Montella 5: Un primo tempo di grande Roma e diverse occasioni non capitalizzate. Una ripresa dal ritmo sensibilmente più basso, con la difesa che si fa sorprendere e un Borriello che, forse, resta troppo tempo a sedere in panchina.