BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHELSEA-MANCHESTER UNITED/ Ancelotti: sarà dura all’Old Trafford, ho fiducia in Torres

Basta un gol di Rooney per sbancare lo Stamford Bridge e permettere al Manchester United di aggiudicarsi l’andata dei quarti di finale di Champions League contro il Chelsea

Carlo Ancelotti, allenatore Chelsea (Foto Ansa) Carlo Ancelotti, allenatore Chelsea (Foto Ansa)

CHELSEA-MANCHESTER UNITED – Basta un gol di Rooney per sbancare lo Stamford Bridge e permettere al Manchester United di aggiudicarsi l’andata dei quarti di finale di Champions League contro il Chelsea. Il tecnico dei Blues, Carlo Ancelotti, crede comunque nella qualificazione, anche se vincere allo Stamford Bridge sarà tutt’altro che semplice: «Ora non sarà facile vincere là – il parere dell’ex allenatore del Milan al fischio finale - però l'anno scorso quando dovevamo vincere abbiamo vinto, eravamo sotto in campionato avevamo l'obbligo di vincere e l'abbiamo fatto». Qualcosa da recriminare sul direttore di gara: «Non conoscevo l'arbitro, un amico ieri mi ha detto che era bravo ma che gli manca personalità e coraggio; ecco, per dare un rigore così all'ultimo minuto ci vuole personalità e coraggio alla fine gli ho detto che questo tipo di rigori vanno fischiati».

 

Ancelotti continua ad insistere su Torres ma il campione del mondo spagnolo, da quando sbarcato a Londra, ha deluso le attese: «Dobbiamo avere fiducia in Torres, deve avere fiducia e continuare a giocare sono certo che lui segnerà. Ho provato a cambiare un po’ le cose. Drogba ha giocato bene ma era molto stanco perchè aveva giocato 90 minuti sabato, così per questo motivo ho puntato su Torres. Rooney? È un giocatore fantastico e stasera ha giocato in modo impeccabile. Ha segnato uno rete importante ed ha lavorato molto per la squadra. Assolutamente fantastico».

© Riproduzione Riservata.