BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIO/ Guidolin: Sanchez fenomenale, ma il mio mito sportivo resta Eddy Merckx

riportiamo i passaggi salienti dell'intervsita rilasciata da Guidolin, in cui il mister dei friulani si confessa e ammette tutta la forza di Sanchez, prima di fare un tuffo nel passato.

GuidolinGuidolin

L'allenatore dell'Udinese delle meraviglie Guidolin, in un'intervista riportata oggi dal Corriere della Sera, fa il punto sulla situazione attuale della sua squadra che sta sorprendendo l'Italia calcistica.

Non disdegnado però di concedersi un paio di uscite sul suo passato calcistico e sui suoi grandi maestri ed idoli sportivi.

L'Udinese, attualmente quarta in classifica e con un piede in Champions League, è al centro della volata che porta nell'Europa che conta: il duello a distanza con le due romane entusiasma gli amanti del calcio ormai da diverse settimane.

Ma la sua Udinese è al centro anche di molte voci di mercato: nelle fila bianconere gioca infatti Alexis Sanchez, 22enne cileno, vero e proprio sogno proibito di tutte le big d'Italia e d'Europa.

Sul suo rapporto con la squadra, la società e la città friulana, Guidolin si è lasciato andare tranquillamente ad un "Io e l'Udinese siamo nati l'uno per l'altra, viviamo di sostanza e non di apparenza", ad indicare che i grandi successi della stagione in corso hanno radici profonde.

E sugli oggetti del desiderio Sanchez e Cavani che cosa pensa il mister? "Sanchez è un talento fenomenale, pronto a esplodere" - ha detto - "mentre Cavani con me non giocava solo perchè era giovane".

Battuta poi sul suo maestro Bagnoli, che gli ha insegnato molto di quello che il tecnico di Castelfranco Veneto oggi ha nel suo bagaglio di conoscenze: "Bagnoli è un personaggio naturale e saggio, da lui ho imparato a convincere con poche parole".

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO CON LE PAROLE DI GUIDOLIN