BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ Castagner esclusiva: Inter flop difesa, Roma-Gasperini ok, Matri che colpo Juve

Mazzarri con Cavani (Foto Ansa)Mazzarri con Cavani (Foto Ansa)

 

Anche Mourinho si è detto tristissimo per il ko interista. Questo continuo riferirsi alle vicende della sua ex-squadra, da parte del portoghese, non può creare fastidi all'ambiente?

Evidentemente Mou è rimasto molto legato all'Inter. Ha vinto 3 titoli in un solo anno: è un fatto importante per un tecnico. Secondo me è riconoscente verso i suoi ex-giocatori. Lui deve molto a loro e loro a lui, visto che è riuscito a tirar fuori le migliori risorse che avevano.

 

Parlando invece di campionato, che giudizio dà su Napoli e Udinese? Secondo lei hanno mostrato qualche innovazione tattica?

Innovazioni, non mi pare. Ad ogni modo, Mazzarri e Guidolin stanno facendo un lavoro straordinario. Il primo è uno che trasmette una carica pazzesca ai giocatori. Tutte quelle vittorie a tempo scaduto non possono essere un caso. Quello azzurro è un gruppo che crede fermamente nella propria forza. La differenza col Milan sta tutta nei due scontri diretti, entrambi vinti dai rossoneri. Invece l'Udinese ha una velocità ed un'imprevedibilità assoluta. La bravura di Guidolin è stata soprattutto quella di esaltare attaccanti come Sanchez e Di Natale, che si scatenano negli spazi. Il ko di Lecce non ridimensiona i friulani; la squadra di De Canio è molto forte in casa, ha vinto contro la Juve, ha pareggiato con Milan ed Inter, insomma è molto temibile davanti al proprio pubblico.

 

Il derby sembra aver mandato definitivamente in soffitta la formula milanista dei tre mediani: giusto così?

Credo proprio di sì. Il miglior centrocampo per il Milan è quello con due interditori, un giocatore di qualità come Pirlo o Seedorf e Boateng sulla trequarti. E' una mediana equilibrata, ricca sia di quantità che di inventiva. Con i tre mediani nessuno sapeva dettare il passaggio.