BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIO/ Fiorentina: Della Valle interviene sulla polemica Coni-Lotito

Il presidente della Lazio Lotito è sempre in guerra. Questa volta la sua personale battaglia lo sta mettendo di fronte al Coni e al suo presidente, Gianni Petrucci.

Claudio Lotito (foto Ansa)Claudio Lotito (foto Ansa)

Lotito è sempre in guerra. Questa volta la sua personale battaglia lo sta mettendo di fronte al Coni e al suo presidente, Gianni Petrucci. Motivo del contendere? I due milioni di euro che la società biancoceleste deve versare al Coni per l'utilizzo dello stadio romano.

Da qui la dichiarazione provocatoria di far disputare le partite europee della sua Lazio nella prossima stagione allo stadio Artemio Franchi di Firenze: Lotito ha indicato il Franchi come impianto per le competizioni europee al fine di ottenere la licenza Uefa. Peccato che per la serie A la Lazio dovrà comunque giocare tra le mura "amiche" dell'Olimpico, circostanza che obbligherà Lotito a firmare quell'assegno per il Coni.

Sulla diatriba interviene il patron viola Della Valle a chiudere la questione: "Siamo dispiaciuti - avrebbe detto il patron viola in una telefonata a Petrucci - ma noi abbiamo dato il nostro ok per il Franchi senza essere a conoscenza del contenzioso tra il Coni e la Lazio. Siamo molto dispiaciuti".
Ma Lotito non si placa: "le condizioni del contratto dell'affitto dell'Olimpico vanno riviste. Noi e la Roma siamo danneggiati rispetto a quanto accade da altre parti".

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LE PAROLE DI LOTITO SULLA DIATRIBA CON IL CONI