BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIO/ Sampdoria: confronto squadra-Cavasin e la società cerca un nuovo d.s.

Un ora chiusi in spogliatoio. Squadre e tecnico, protagonisti di un confrotno, si sono guardati in faccia e hanno provato a mettere le basi per una rincorsa alla serie A.

Garrone (foto Ansa) Garrone (foto Ansa)

SAMPDORIA: SQUADRA E TECNICO A CONFRONTO - Un ora e un quarto chiusi in spogliatoio. Squadre e tecnico, protagonisti di un confrotno serrato prima dell'allenamento, si sono guardati in faccia e hanno provato a mettere le basi per una rincorsa, disperata, alla permanenza in serie A. Vengono alla mente le parole di Al Pacino nel film "Ogni maledetta domenica", ma cosa si siano realmente detti i blucerchiati lo possiamo soltanto immaginare: crederci fino in fondo e serrare i ranghi in queste due sfide (Palermo e Roma) decisive per le sorti di una stagione.

Dopo il confronto la squadra è uscita sul campo di allenamento, dove ha ricevuto l'ennesima pessima notizia della stagione: Gastaldello, alle prese con un prolblema muscolare che lo tormenta da tempo, ha abbandonato anzitempo la partitella a ranghi ridotti ed è mestamente rientrato engli spogliatoi. Difficile ipotizzarne un recupero in tempo per la gara di domenica al Marassi contro i neo finalisti di Coppa Italia del Palermo.

Si temeva che la sconfitta nel derby avrebbe esasperato gli animi di una tifoseria già allo stremo della pazienza: invece la tifoseria, avvilita e ferita nel morale, non ha dato segni di vita in questi giorni. Ha preferito chiudersi in un doloroso silenzio e lasciare la squadra sola con le proprie disfatte calcistiche.

Qualche sparuto tifoso ha assistito agli allenamenti, prendendosela da lontano soprattutto con Curci, Maccarone e Macheda, ma nulla più: urla isolate in un Boglisco deserto.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS SULLA SITUAZIONE DELLA SAMPDORIA