BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIRO D’ITALIA/ Etna in attività: a rischio la tappa di domenica?

A rischio la tappa di domenica che dovrebbe portare i corridori fin alle pendici dell'Etna. L'organizzazione sta lavorando per capire come compartarsi

Vulcano in azione (Foto Ansa) Vulcano in azione (Foto Ansa)

C’è grande preoccupazione tra gli organizzatori del Giro d’Italia e tra i corridori per quanto sta succedendo in Sicilia, in particolare per l’attivismo dell’Etna in questi giorni. Il vulcano ha infatti ripreso la sua attività eruttando a più riprese. Le cittadine e la zona circostante sono state invase da cenere lavica, comprese le strade che avrebbero dovuto accogliere la carovana rosa. Un arrivo che avrebbe portato i ciclisti fin su al rifugio Sapienza, in una delle tappe più emozionanti di tutto il Giro. Una tappa che avrebbe visto i big in prima linea darsi battaglia. Il problema è soprattutto la cenere depositatasi sull’asfalto. Questo creerebbe alcuni problemi ai corridori che potrebbero fare più fatica rispetto al solito. A questo si deve aggiungere il fatto che la loro stabilità potrebbe venir meno, creando polemiche e malumori tra i vari team al seguito della corsa. Al momento una decisione definitiva non è stata ancora presa ma entro stasera o al massimo domattina tutto sarà più chiaro, con gli organizzatori che decideranno.