BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Esclusiva Ferrari: Cissoko, Bastos, Hazard: i talenti della Ligue1 che piacciono a Inter, Milan, Juventus

FABRIZIO FERRARI uno dei più importanti conoscitori del calcio francese traccia un'analisi dettagliata su alcuni giocatori accostati alle nostre big e che potrebbero arrivare in estate

Bastos esterno del Lione (Foto Ansa) Bastos esterno del Lione (Foto Ansa)

Il campionato francese si sta riscoprendo una fucina di talenti purissimi, che sono già saliti alla ribalta delle cronache sportive di questa stagione. La marcia del Lille, la rincorsa del Marsiglia e la delusione del PSG hanno fatto da sottofondo per l'ascesa di campioni assoluti, che riscuotono l'interesse di tanti club europei ed italiani. Il Milan su Taiwo, l'Inter su Hazard e la Juventus alle prese con Bastos: ecco come le nostre squadre sembrano essersi mosse in questa fase del campionato. Ma per avere dettagli in più abbiamo chiesto a Fabrizio Ferrari, agente FIFA e esperto di calcio francese, di parlarci di questi giovani talentuosi. In un'intervista esclusiva al nostro sito www.ilsussidiario.net, è emerso il quadro di un campionato francese ricco di occasioni da cogliere al volo, perchè, come ci ha detto Ferrari, “se i club italiani vogliono prendere i giovani francesi devono farlo subito, appena prima che diventino grandi nomi. Se si affermano e vengono messi nel mirino dei club inglesi, per i club italiani non c’è più possibilità”.

Cosa pensa della stagione di Ligue 1 2011-2012?

Innanzitutto mi aspettavo un campionato migliore da parte del Paris Saint Germain. Si sapeva che il Marsiglia quest'anno, dopo la vittoria dell'anno scorso, si sarebbe concentrato sulla Champions League e poteva essere l'anno giusto per i parigini. In realtà il Marsiglia, dopo un'inizio anno a dir poco tragico, si è ripreso ed è tornato a lottare per la conquista del campionato.

Il LILLE l'ha sorpresa?

Il Lille non possiamo definirla una "sorpresa", perchè ha un allenatore - Rudi Garcia - che già a Le Mans aveva dimostrato di essere davvero bravo e l'ossatura della squadra è fatta di giocatori davvero di altro profilo. Penso a Adil Rami, che ha già firmato con il Valencia, a Rio Mavuba, il capitano, a Moussa Sow, il capocannoniere della Ligue 1, e ai due "folletti" Hazard e Gervinho, che quest'anno hanno fatto vedere tutto il loro talento.

Il LIONE, invece ha deluso ancora. Come mai?

In realtà il Lione ha sofferto molto l'inserimento di Gourcuff e Diakitè, che non sono riusciti da subito a dare quella stabilità di cui la squadra aveva bisogno. Il Lione ha dovuto sostituire modulo, passando dal 4-3-3 ad una sorta di 4-2-3-1: tutti questi cambiamenti gli hanno fatto lasciare sul terreno tanti punti.