BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VIDEO/ Catania-Cagliari (2-0): gol, sintesi e highlitghts

Il Catania batte il Cagliari e, a quota 40 punti, guarda con maggiore serenità al futuro: a tre giornate dalla fine, la terzultima in classifica dista 5 punti.

Diego Pablo Simeone (foto Ansa) Diego Pablo Simeone (foto Ansa)

VIDEO GOL SINTESI E HIGHLIGHTS DI CATANIA-CAGLIARI (RISULTATO 2-0) - Il Catania batte il Cagliari e, a quota 40 punti, guarda con maggiore serenità al futuro: a tre giornate dalla fine, la terzultima in classifica dista 5 punti, non ancora sufficienti per considerarsi salvi ma abbastanza per tirare un sospiro di sollievo.

Chi si aspetta una partita con un Catania arrembante alla ricerca dei tre punti si sbaglia di grosso: i ritmi sono a dir poco blandi, gli attacchi non pungono e le difese restano ben ancorate a protezione delle proprie porte. Il Catania si affida all'estro dei propri singoli, combinando qualcosa di più di un Cagliari giunto a Catania con lo stesso spirito con cui si va in gita scolastica: i rossoblu di Donadoni, ben consci del fatto di giocare il primo maggio, hanno santificato appieno la festa dei lavoratori, non ostruendo minimamente le iniziative, seppur sporadiche, dei padroni di casa.

Simeone si affida alla stessa formazione vista contro la Juve, con l’unica variante di Bergessio al posto di Izco, per un 4-3-3 pericoloso solo sulla carta. In tal senso pare poco comprensibile la contemporanea esclusione di Lodi e Schelotto: non a casa la vittoria arriva dopo il loro ingresso. Nei primi 45 minuti i padroni di casa si presentano cinque o sei volte in attacco con Bergessio, Maxi Lopez e Gomez, mai realmente pericolosi. L’occasione più propizia del tempo è un gran tiro dalla distanza di Biondini, che sfiora la traversa nell’unica iniziativa offensiva cagliaritana.

Altra musica ad inizio ripresa con Agostini che salva sulla linea un colpo di testa di Gomez e un Acquafresca che, nel giro di un paio di minuti, sbaglia un paio di gol praticamente fatti.

Il gioco procede sulla falsa riga della prima frazione, con un unico sussulto al trentesimo minuto,
quando Alvarez si immola per frenare la corsa solitaria di Cossu e viene inevitabilmente espulso. Gara finita? Per nulla, infatti dopo 4 minuti il Catania passa in vantaggio: angolo di Lodi, colpo di testa di Spolli, respinta di Agazzi e tap-in di Silvestre: tutto facile. Ancora 3 minuti e raddoppia Bergessio, riprendendo una respinta di Agazzi su tiro di Lodi.
Catania batte 2 a 0 il Cagliari. Tre punti che profumano di serie A.

 

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO CON LA SINTESI I GOL E GLI HIGHLIGHTS DI CATANIA-CAGLIARI (2-0)