BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Barcellona – Manchester United (3-1): i voti, la cronaca, il tabellino

Il Barcellona conquista per la quarta volta nella sua storia la Champions League. Dopo il vantaggio di Pedro, Rooney pareggia ma Messi e Villa chiudono la gara sul 3 a 1 per i blaugrana

Foto: AnsaFoto: Ansa

Il Barcellona è campione d’Europa per la quarta volta nella sua storia. A Londra, nello stadio di Wembley, Guardiola e Ferguson si sfidano nuovamente in un match da sconsigliare ai deboli di cuore. Il Barcellona vince tre a uno, e merita. Il Manchester è vivo a inizio gara, ma gradualmente esce con la testa dalla partita e il Barcellona non perdona. Apre le danze Pedro, pareggia Rooney, ma nel secondo tempo i blaugrana sono implacabili: Messi e Villa mettono in cassaforte il match. Il Barcellona ha dimostrato ancora una volta, come se ce ne fosse poi bisogno, di provenire da un altro pianeta, di giocare con una rapidità micidiale e di trovarsi a memoria, a occhi chiusi. Quando sembra che le due squadre si stiano studiando, in un gioco lento e guardingo, ecco un flash, una saetta, un lampo. È il Barça che attacca, con un Leo Messi che a 24 anni neanche compiuti mostra ancora al mondo intero di essere il più forte giocatore dell’intero universo. Il Manchester non gioca affatto male, fa girare bene e sale molto, ma quando affronti una squadra così non ce n’è per nessuno.

Il Manchester sembra crederci più del Barça a inizio gara. Si rende pericoloso e gli spagnoli faticano a uscire dalla propria area. Ci pensa Pedro a fulminare Van Der Sar con un piattone servito da Messi. Dopo il vantaggio del Barcellona, il Manchester sembra aver accusato il colpo e proprio quando ti aspetti il raddoppio spagnolo ecco Rooney in uno scambio con Giggs buttarla alle spalle di Valdes per il pareggio inglese. Senza neanche un secondo di recupero, l’arbitro ungherese manda tutti negli spogliatoi.

Nella seconda parte di gara, il Manchester resta negli spogliatoi e il Barcellona sembra giocare da solo. Gli inglesi sono disorientati, inseguono il pallone senza mai toccarlo e a fine gara i tiri in porta si potranno contare sulle dita di una mano. Il Barcellona regna indisturbato e prima Messi e poi Villa non lasciano speranze a un incolpevole Van der Sar. Il Barcellona è campione d’Europa per la quarta volta nella sua storia.

CLICCA QUI SOTTO > PER VEDERE IL TABELLINO E LE PAGELLE DI BARCELLONA – MANCHESTER UNITED