BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Barcellona-Real Madrid (Champions League): segui e commenta la partita live in tempo reale

L'appuntamento con Barcellona-Real Madrid di Champions League è qualcosa a cui non si può proprio rinunciare. Il Barcellona di Guardiola è favorito, ma il Real Madrid di Mourinho...

Pep Guardiola e Leo Messi (Foto: ANSA)Pep Guardiola e Leo Messi (Foto: ANSA)

L'appuntamento con Barcellona-Real Madrid di Champions League è qualcosa a cui non si può proprio rinunciare. Quasi mille giornalisti accreditati, televisioni di mezzo mondo per offrire in diretta tv la partita che per tutti è una vera finale anticipata. Il Barcellona arriva all'appuntamento forte del 2-0 in trasferta dell'andata, ma è malconcio dalle assenze. Il Real Madrid dovrà tentare una impresa disperata, di cambiare pelle e giocarsi la partita, anche perché i cartellini dell'andata hanno sfoltito una formazione a cui ora rimangono da schierare solo attaccanti o centrocampisti offensivi. Dentro o fuori stasera, anche se uno 0-2 sono settantacinque anni che in Champions non si ribalta. Vedremo se Barcellona-Real Madrid di stasera entrerà nella storia, magari, per questo…

Il Barcellona scenderà sul prato del Camp-Nou con già un vincente - comunque vada - tra le sue fila. SI tratta dell'esterno francese Eric Abidal, che torna in panchina quarantatré giorni dopo l'operazione al fegato che gli ha rimosso un brutto tumore. Difficile, naturalmente, che Abidal possa davvero scendere in campo, se non in una eventuale passerella finale, ma il segnale che dà allo spogliatoio e ai tifosi la sua presenza è in perfetto stile-Barcellona. la squadra dei "buoni", che giocano a calcio e fanno futbal come è una gioia per gli occhi. Scendendo a un più prosaico livello tattico e di formazione, il Barcellona lamenta ancora pesanti assenze soprattutto nel comparto arretrato. Non ci sarà Pinto, il portiere di riserva, squalificato, e non ci saranno gli indisponibili Gabi Milito, Adriano, Maxwell e Bojan. Ancora una volta Guardiola schiererà Mascherano a puntellare la difesa del suo Barca, con Busquets - nell'occhio del ciclone per i presunti insulti razzisti all'indirizzo di Marcelo - a metà campo. I blaugrana giocheranno quindi con il consueto 4-3-3 con Valdes tra i pali, Dani Alves, Mascherano, Piquè, Puyol in difesa, Xavi, Busquets, Iniesta a centrocampo, Pedro, Messi e Villa in attacco. 

Il Real Madrid, dal canto suo arriva alla sfida con la più classica incognita Mourinho. Degnamente sostituito nei toni e nei modi in conferenza stampa da un caricatissimo Karanka, lo Special One scioglierà solo all'ultimo secondo il mistero su dove seguirà la partita, visto che è squalificato. Le ipotesi: al momento sono tre. In albergo, dove la Uefa non potrà verificare che non usi telefonini e quant'altro la tecnologia gli fornisca per comunicare con la panchina, il pullman del Real Madrid,  o addirittura la curva, tra i tifosi dei Blancos. Se impresa deve essere, sotto la pioggia di Barcellona, allora ci piacerebbe che scegliesse questa ipotesi. Faremmo una bella foto, per consegnarla alla storia del calcio. Per parlare di calcio giocato, invece, passiamo alla formazione che il Real Madrid potrebbe schierare stasera. Il Real Madrid giocherà con il 4-2-3-1 con Casillas, Arbeloa, Albiol, Carvalho, Marcelo in difesa, Diarra, Xabi Alonso a centrocampo, Di Maria, Ozil (o Kakà) e Cristiano Ronaldo a sostegno di Benzema. E ora che lo scontro cominci, comunque vada stasera tra Barcellona e Real Madrid, per una di loro si apriranno le porte della finale di Wembley...