BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ News e ultimissime su Sanchez, Inler, Hamsik, Aguero e Lamela. Il punto alle ore 14

Tutte le news di calciomercato aggiornatissime: le trattative più importanti e gli ultimi sviluppi di mercato, che fanno sognare i tifosi di calcio.

calciomercatocalciomercato

La notizia del giorno è l'insediamento di Antonio Conte alla guida della Juventus. Alle ore 16, in conferenza stampa, Marotta lo presenterà ufficialmente e Conte comincerà a lavorare alla ricostruzione della Juventus, già attivissima in chiave mercato. Il calciomercato è un valzer continuo fatto di nomi, sogni, procuratori, smentite, affari sfumati all'ultimo e colpi da far sognare intere città. Al momento le trattative già chiuse sono pochissime e le più significative sono quelle di Pirlo (alla Juventus), Mexes e Taiwo (entrambi al Milan). Ma i sogni e i grandi nomi sono un'infinità; per capirci, ad oggi, non passa giorno che in Italia non si senta parlare di gente del calibro di Tevez, Sanchez, Aguero, Higuain, Pastore, Benzema, Ganso e Hazard: c'è di che divertirsi. La Juventus, dicevamo, è attivissima e sta contendendo alle altre big pezzi davvero pregiati: gli obiettivi in cantiere portano ad Inler (dell'Udinese) su cui sembra battuta la concorrenza del Napoli di De Laurentiis e a Sanchez, su cui la società bianconera è piombata fortemente in una trattativa che l'Inter stava traghettando in porto in serenità. La società di Massimo Moratti, che tratta per Sanchez da almeno novembre, starebbe incontrando qualche difficoltà nel trovare l'accordo col patron Pozzo, che non è intenzionato a concedere sconti o ad accettare contropartite tecniche in cambio del cileno. Tutto fermo, quindi, sul fronte friulano, mentre i fuochi d'artificio di maggior splendore si registrano sull'asse Milan-Napoli, con lo slovacco Marek Hamsik al centro della scena. Il Milan ha identificato in lui il "regalo" per lo scudetto e Berlusconi, nei giorni scorsi, avrebbe dato il via libera all'assalto, salvo poi tornare sui propri passi dopo le dichiarazioni furibonde di De Laurentiis. Hamsik, in Slovacchia, ufficialmente non parla, ma non ha mai negato di voler prendere in considerazione l'ipotesi Milan. In casa rossonera anche l'affare Pastore tiene banco, ma qui c'è da convincere Zamparini a venire incontro alle offerte: il patron rosanero chiede 50 milioni, ma per quella cifra non c'è squadra italiana che possa intavolare una trattativa seria. Una trattativa, invece, si chiude sul nascere: quella tra lo Zenit San Pietroburgo e Mauri della Lazio. Il procuratore del giocatore ha detto al sito www.cittaceleste.it: "Lotito ci ha rassicurato. Avevo bisogno della conferma della stima nei confronti del giocatore. Ci siamo incontrati ieri sera, ed è andata bene. La società vuole trattenerlo a Roma. Tra qualche giorno parlerò con Stefano. So che la sua intenzione è quella di rimanere alla Lazio anche sino a fine carriera. Sarebbe una bella cosa. Le mie parole rilasciate nella giornata di ieri, relative ad un interessamento dello Zenit, sono state completamente inventate o fraintese". Una Lazio attiva anche in attacco: l'interesse per Klose sembra reale ed il campione del Bayern Monaco potrebbe riflettere sull'offerta fattagli da Lotito (quasi due milioni di euro a stagione). Sempre nella Capitale, sponda giallorossa, le voci che tengono banco sono quelle relative all'insediamento della nuova proprietà, rimandato alla prima settimana di luglio: fino a quel periodo la società Roma resterà in una sorte di limbo, in cui la confusione rischia di minare alla base il nuovo progetto della proprietà americana. Sabatini, nuovo direttore sportivo (anche se non ancora ufficialmente nominato) ha tranquillizato i tifosi e viaggiato molto in questi giorni, soprattutto in Sud America, visionando senza sosta giovani talenti adatti alla causa romanista. Il primo nome sulla lista è quello di Lamela, 19 anni del River Plate, per il quale si profila un derby italiano con il Napoli: il procuratore del calciatore gioca al rialzo e l'unico effetto ottenuto è stato quello di far lievitare il costo del cartellino del giocatore, attestatosi attorno ai 15 milioni di euro. Nella Roma giallorossa, tuttavia, manca ancora il tassello principale: quello del nuovo allenatore, anche se Luis Enrique sembra aver sbaragliato la concorrenza di tutti i pretendenti.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO AGGIORNATA ALLE ORE 14 SU INTER, MILAN, JUVENTUS, ROMA, NAPOLI, LAZIO