BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Juventus, esclusiva Moggi: Del Neri resta. Napoli? De Laurentiis prepara i botti

LUCIANO MOGGI a 360°. Dal campionato al processo di Napoli passando per il mercato: tante conferme e alcuni rivelazioni che faranno sicuramente piacere ai tifosi partenopei

Moggi ex direttore generale bianconero (Foto Ansa)Moggi ex direttore generale bianconero (Foto Ansa)

Calciopoli, il calciomercato che si avvicina e la volata Champions League sono gli argomenti che tengono banco tra gli appassionati di calcio. Di tutto questo abbiamo parlato con Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, che in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net, ha commentato le recenti vicende del campionato di serie A.

Moggi, partiamo dal Processo di Napoli: come vanno le cose?

Non posso rilasciare dichiarazioni. Se volete notizie dovreste chiamare il PM o il Presidente del Tribunale…

Lei è sereno?

Sì, sono tranquillo.

Parliamo allora del campionato: valutazione della stagione dell'Inter...

Non sono d'accordo con chi parla di crollo: mi sembra eccessivo visto che sono secondi in classifica. Certo rispetto agli obiettivi che si erano preposti ad inizio stagione c'è stato un ridimensionamento netto durante la stagione. Un ridimensionamento naturale per una squadra che ha vinto tutto lo scorso anno, che ha alcuni giocatori vecchi e che ha sbagliato completamente la campagna acquisti.

Cioè?

L'Inter doveva vendere Milito in estate e, con i soldi incassati, rifare la squadra. Adesso invece Milito non lo vuole più nessuno…

Non era facile privarsi del Milito dello scorso anno però...

Quando le squadre perdono, tutti vedono gli errori e si muovono per sistemare le cose. E’ quando si vince che bisogna essere bravi ad individuare le cose che non vanno prima che diventino problemi.

Chi vede favorito nella volata Champions League?

La Roma mi sembra complessivamente la squadra migliore, nonostante sia in una situazione un po’ caotica e alcuni calciatori, tipo De Rossi, non si comportino da campioni fino in fondo. Ma complessivamente sono quelli messi meno peggio. E poi hanno avuto anche 13 rigori a favore…

Intanto però stangata contro De Rossi…

Ma non poteva che essere così! Del resto De Rossi ha preso l'abitudine di “menare” e non è la prima volta... la squalifica è giusta a termini di regolamento.