BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

GENOA SAMPDORIA/ Mons.Ceccobelli: io vescovo tifoso, domenica diviso tra Gubbio e Doria

Mons. Ceccobelli vescovo di Gubbio Mons. Ceccobelli vescovo di Gubbio

 

Come vede la stagione della Samp? Qualcosa però si è rotto dopo l’addio di Cassano e Pazzini?

L’anno scorso era stato raggiunto un equilibro eccellente. Ma prima l’eliminazione in modo rocambolesco con il Werder, poi l’addio di Cassano, la cessione di Pazzini e il cambio di allenatore: qualcosa si è sicuramente rotto.

 

Per Cassano lei scrisse a Garrone chiedendo che le cose si aggiustassero…

Il presidente, che è un vero signore, mi scrisse una lettera in cui mi invitava al Ferraris. Era il periodo della rottura con il barese. Gli risposi ringraziandolo per l’invito ma la domenica per me è giornata sempre intensa e ricca di impegni. Gli espressi il mio desiderio che la vicenda con Antonio si potesse rivolvere in maniera positiva.

 

Poi ci fu la cessione di Pazzini?

Lasciarlo partire è stato un danno per la Samp. 

 

Ce la farà il Doria a salvarsi?

Ho vista una bella partita contro il Brescia ma si salverà vedendo come si comporteranno le Rondinelle e il Lecce. I lombardi mi hanno molto impressionato e sono squadra da temere anche se data per spacciata.

 


COMMENTI
05/05/2011 - simboli cristiani (rosario giuliano)

eccellenza, mi permetto di ricordarle che il grifone rappresenta un antichissimo simbolo cristiano, in quanto raffigurazione dell'unione tra cielo e terra e quindi della natura umana e divina di gesù. la croce, simbolo da sempre da sempre della città di genova, è presente nello stemma della squadra della città, il genoa, e anche in quello della squadra del rione di sampierdarena, alla quale lei è affezionato. il grifone, invece, il genoa se lo è scelto... con grande simpatia. rosario giuliano