BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Doha, Gibilisco KO e adesso?

Pubblicazione:venerdì 6 maggio 2011

Atletica in immagine di repertorio Atletica in immagine di repertorio

Partita quest’oggi in Qatar la Samsung Diamond League IAAF. Oggi a Doha (Qatar) parte la seconda edizione del grande circuito internazionale che a breve (26 Maggio) approderà a Roma per il terzo dei 14 meeting previsti. Proprio nell’ottica di questo appuntamento crea non poche preoccupazioni l’infortunio di Gibilisco costretto al forfait da un problema muscolare nel riscaldamento. Per quanto riguarda però la prima giornata della Diamond League importante successo all’asta per il tedesco Malte Mohr, piazzatosi primo con un importante 5.81. Deludente invece la prova del campione europeo Renaud Lavillenie, il francese si è piazzato infatti solo al quarto posto con i suoi 5 metri e 50. Il migliore degli italiani Alessandro Talotti, piazzatosi in nona posizione grazie al suo 2.23. Per quanto riguarda invece il triplo, nessuna sorpresa, subito successo per il primatista mondiale indoor Teddy Tamgho, primo con 17.49 (+1.00) con un altro triplo salto da 17.44 (+1.2). Sbalorditiva invece la vittoria di Petr Frydrych nel giavellotto maschile, autore di un ottimo 85.32, che lo ha posto davanti a mostri sacri come Pitamaki (bronzo a Pechino) giunto terzo e Thorkildsen (campione olimpico) piazzatosi solo quinto. Per quanto riguarda invece i 100hs femminili dominio a stelle strisce con tripletta delle statunitensi: Kellie Wells (12.58), prima, ha preceduto Carruthers (12.64) e Lolo Jones (12.67). Stessa storia anche nei 200, sia maschili con la vittoria di Walter Dix, sia femminili con Laushauntea Moore. Nei 250 metri, vittoria all'iridata dei 200 Allyson Felix con i suoi 50.33, mentre i 400hs vanno al sudafricano Vanzyl, 48.11. I 3000 uomini se li è aggiudicati l'etiope Alamirew, 7:27.26 sul keniano, Edwin Soi (7:27.55) e il connazionale Eliud Kipchoge (7:27.66). 1500 metri in 3:31.84 per il keniano Nixon Kiplimo Chepseba, mentre le altre gare di mezzofondo hanno visto l'1:44.74 di Asbel Kiprop negli 800 e il 4:03.00 dell'ucraina Mishchenko nei 1500. Notizia di giornata per il tricolore è però ovviamente l’infortunio del campione del mondo 2003 Gibilisco.

 

CLICCA SUL SIMBOLO > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA DIAMOND LEAGUE E L’INFORTUNIO DI GIBILISCO, COSTRETTO AL FORFAIT


  PAG. SUCC. >