BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Cavendish in maglia rosa: prossima tappa la Reggio Emilia-Rapallo

logo giro d'Italialogo giro d'Italia

La Tappa odierna si è contraddistinta come la più lunga dell'intero Giro, con i suoi 244 chilometri.

Al termine della gara Petacchi ha dichiarato: "Dedico la vittoria al mio bambino che compirà tre anni. Oggi moralmente ha vinto tutta la squadra, oggi Danilo (Hondo, ndr) ha mostrato di essere un grande professionista, sono stato io a volerlo nel team. Le accuse di Cavendish sulla volata finale? Se ho sbandato come dice lui, non me ne sono accorto. Dice che mi sono spostato quattro volte, mi spiace, ma non devo chiedere scusa a nessuno".

Opinione diametralmente opposta quella che si agita nelle parole del secondo classificato, Mark Cavendish: "Tutti conosciamo che la mentalità di un velocista è: vincere o niente. Anche un corridore che non è uno sprinter non può immaginare quello che si vive. Nella volata ho avuto la sensazione che Alessandro si sia spostato dalla sua linea, lo dico anche perché con tutta l'esperienza che ha visto che è un grande campione a mio avviso ha svoltato a sinistra ha messo in atto una tattica per bloccarmi. Nel passato ogni volta che mi discostavo di un centimetro dalla mia linea ero squalificato".

© Riproduzione Riservata.