BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MILAN CAMPIONE D'ITALIA/ Le Pagelle: Abbiati e Thiago Silva insuperabili. Incoronato Allegri

Pubblicazione:domenica 8 maggio 2011

Massimo Allegri in trionfo (Ansa) Massimo Allegri in trionfo (Ansa)

MILAN CAMPIONE D'ITALIA 2010/2011 - LE PAGELLE DELL'ANNO: Il punto conquistato ieri dal Milan contro la Roma all'Olimpico è bastato alla squadra di Massimiliano Allegri per centrare la conquista matematica dello scudetto, alla terz'ultima giornata del campionato di Serie A 2010/2011. È lo scudetto numero 18 per i rossoneri, un traguardo che mancava da sette anni, quando Carlo Ancelotti lo conquistò all'inizio del suo ciclo come ct rossonero, battendo la Roma a San Siro.
La società di Via Turati fin dall'inizio dell'anno aveva mostrato di voler puntare allo scudetto dopo qualche anno di frustazione, allestendo una squadra competitiva e piena di novità. I dubbi più pesanti gravitavano sopra il nuovo allenatore, quel Massimiliano Allegri mai passato per una grande squadra anche se protagonista di ottime annate al Cagliari. Gli acquisti di Ibrahimovic, Robinho, Boateng e i rinforzi di gennaio, Cassano e Van Bommel, lasciavano comunque intendere quali fossero le reali intenzioni del Presidente, Silvio Berlusconi.
I risultati alla fine hanno dato ragione alla società, i sacrifici di Borriello e Ronaldinho si sono dimostrati sensati, Allegri ha potuto dimostrare il suo valore, i nuovi arrivati hanno saputo rendere al massimo anche grazie a una "vecchia guardia" (Abbiati, Nesta, Seedorf, Gattuso, Ambrosini) che ha costituito l'ossatura su cui costruire.

PAGELLE MILAN CAMPIONE ITALIA 2010/2011:

Christian Abbiati 9: Una stagione eccezionale per il portiere rossonero, suggellata da un paio di miracoli nella sfida decisiva all'Olimpico. Il Milan torna ad avere in porta quella sicurezza che mancava da anni.

Thiago Silva 9: La scorsa stagione il brasiliano aveva giocato molto bene. Questo è stata l'anno della consacrazione. Quando ha avuto al suo fianco Nesta il Milan ha potuto giocare con la porta blindata, quando il compagno è mancato per infortunio Thiago ha guidato con autorità tutto il reparto. Il prossimo anno servirà la conferma.

Clarence Seedorf 8: Non sono mancati i fischi per lui nei momenti più difficili dell'anno. L'olandese ha però un'esperienza tale da superare qualunque difficoltà. Il suo finale di stagione è stato da incorniciare e impreziosito da alcune reti pesantissime, come quella a Firenze. Forse la sua ultima stagione al Milan, che potrebbe chiudere un ciclo irripetibile.

Zlatan Ibrahimovic 8: Lo svedese ha dimostrato tutta la sua potenza a inizio stagione, ha trascinato i compagni con i suoi gol, belli ma soprattutto importanti (il rigore nel derby d'andata su tutti). Nel finale ha accusato un calo di rendimento e troppo nervosismo (due le esplusioni nelle fasi più delicate dell'anno). Il tabù continua a chiamarsi Champions League, l'ennesimo scudetto conquistato dovrebbe comunque permettere allo svedese di affrontare con tranquillità la prossima stagione.

Alexandre Pato 7,5: Classe cristallina, giovanissima età e una grande media realizzativa. Anche quest'anno il brasiliano è promosso a pieni voti. Gli infortuni non stanno ancora permettendo a questo giocatore di imporsi come potrebbe. Il futuro sembra però sorridergli. Sullo scudetto c'è in ogni caso la sua firma, soprattutto grazie alla prova nell'importante match casalingo che ha fermato le insidie del Napoli.

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO - LE PAGELLE DEL MILAN CAMPIONE D'ITALIA 2010/2011


  PAG. SUCC. >