BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TENNIS/ Roberta Vinci a 360°: grande stagione, ora gli Us Open. Il sogno? Vincere Wimbledon

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Roberta Vinci felice (Foto Ansa)  Roberta Vinci felice (Foto Ansa)

Ha scalato le classifiche del tennis. Roberta Vinci è diventata la giocatrice numero ventidue del mondo, superando anche Flavia Pennetta, in questo derby simbolico tutto pugliese. Flavia è ora numero ventitre. Roberta ha vinto tre tornei in questa stagione. Prima, il 30 aprile 2011, quello di Barcellona, dove peraltro ha disputato la terza finale consecutiva. Poi nel mese di giugno 2011, l’UNICEF Open di’s – Hertogenbosch e poi Budapest. Insomma questa ragazza, nata il 18 febbraio 1983 a Taranto, che ha al suo attivo anche la conquista di tre Federation Cup, nel 2006, 2009 e 2010, sta diventando una delle protagoniste di questa splendida realtà che è il tennis femminile italiano. Ora Roberta vuole confermare questa sua annata fantastica agli Us Open, per un’impresa. Oppure, come sogna lei, conquistando quel Torneo di Wimbledon, che la farebbe entrare nel gotha delle tenniste più forti della storia. Eccola raccontarsi in esclusiva a ilsussidiario.net 

 

Hai superato Flavia Pennetta in questo derby tutto italiano, tutto pugliese. A cosa punti adesso nel prosieguo dei tuoi obiettivi stagionali?

A migliorarmi ancora, a disputare un finale di annata importante, ottenendo delle buone prestazioni tecniche e nello stesso tempo conseguendo buoni risultati. Non mi voglio certo fermare. Mi piacerebbe entrare tra le prime venti magari anche tra le prime dieci giocatrici del mondo. Sarebbe veramente stupendo.

 

Hai vinto tre tornei nella stessa stagione, sei stata la prima tennista italiana, che ha stabilito questo particolare record…

Sì, so che è un bel record. E so che vincere tre tornei nella stessa stagione non è facile. Quello di Hertogenbosch è stato sull’erba, segno che so adattarmi bene anche a questo tipo di superficie. Sto vivendo certamente un’annata piena di soddisfazioni.

 

I tuoi successi più belli però sono stati quelle di Barcellona, dove hai vinto per ben due volte…

Questo torneo mi porta fortuna. Due successi, un’accoglienza sempre trionfale. Mi sento a casa quando gioco a Barcellona. Ogni volta è un’esperienza veramente magnifica....

 

Cosa ti aspetti invece dagli U.S. Open?

Sono un torneo molto prestigioso, dove quest’anno andrò con la consapevolezza di potermi giocare le mie carte. Con la possibilità di avere, nei sorteggi, degli accoppiamenti favorevoli, visto che è anche migliorata la mia posizione nel ranking mondiale.

 

I tuoi prossimi obiettivi, quelli della tua carriera, magari vincere agli Internazionali d’Italia?

Roma è veramente un torneo speciale. C’è il pubblico che tifa per noi, l’emozione di giocare in casa. Forse proprio questa emozione tradisce noi giocatrici italiane, che non riusciamo mai a rendere come vorremmo.

 

TENNIS ROBERTA VINCI SI RACCONTA CONTINUA CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >