BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIO/ Secondo extracomunitario, c'è l'ok del Consiglio Federale

Il Consiglio Federale ha approvato oggi la norma che riinserisce il secondo extracomunitario all'interno delle rose. Buona notizia in chiave mercato, soprattutto per le big.

Ganso (foto Ansa) Ganso (foto Ansa)

Il Consiglio Federale ha approvato pochi minuti fa la norma che prevede il ripristino dei due giocatori extracomunitari in Serie A, norma valida a partire dalla prossima stagione. A dare la notizia è stato il vicepresidente vicario della Federcalcio, Carlo Tavecchio, che all'uscita della Lega Calcio ha dichiarato così: "C'è stato il via libera. Siamo tutti d'accordo". La notizia porta con sè importanti novità soprattutto in chiave mercato: le società hanno di fatto, da oggi, la possibilità di tesserare un giocatore "non europeo" in più. "Il ritorno ai due extracomunitari è importante per il calcio italiano e per recuperare la competitività delle squadre di serie A - dice Maurizio Beretta, presidente della Lega di Serie A - Su questo tema c'e' stata la sintonia di tutte le leghe". Concorde anche il numero uno della Lazio, Claudio Lotito: "La decisione presa è nell'interesse del sistema e servirà per portare in Italia i migliori calciatori". Per quanto riguarda il contratto collettivo dei calciatori, Beretta ha ribadito che "non è stato argomento trattato in Cf perchè compete alle singole parti. Abbiamo insistito sulla necessità di riprendere un confronto sereno e costruttivo: il grosso del lavoro è stato fatto nei mesi scorsi, ora siamo all'ultimo miglio".

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGE SUL VIA LIBERA DEL CONSIGLIO FEDERALE AL SECONDO EXTRACOMUNITARIO