BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WORLD LEAGUE/ Tofoli: Russia e Brasile favorite, Italia mina vagante (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Azzurri festeggiano dopo un punto (Foto Ansa)  Azzurri festeggiano dopo un punto (Foto Ansa)

WORLD LEAGUE - Inizia oggi a Danzica, in Polonia, la fase finale della World League maschile di pallavolo, un appuntamento molto importante per la nostra Nazionale, che punta a un risultato di prestigio. Sono infatti presenti le otto formazioni più forti al mondo, uscite dai vari gironi di qualificazione. Potremmo dire che è quasi un anticipo delle prossime Olimpiadi, che si svolgeranno a Londra nel 2012. Nel girone dell’Italia ci sono Argentina, Polonia e Bulgaria, che incontreremo nell’ordine. Nell’altro girone, Brasile, Russia, Stati Uniti e Cuba. Per parlare di questa manifestazione abbiamo sentito Paolo Tofoli, attuale allenatore della squadra femminile della Scavolini Pesaro, campione del mondo da giocatore con la nazionale italiana nel 1990 e nel 1994. Eccolo in questa intervista in esclusiva a ilsussidiario.net.

 

Tofoli c’è la World League: dove può arrivare l’Italia?

Sono curioso anch’io di vedere cosa possiamo fare. Soprattutto se riusciremo a competere con le nazionali più forti del mondo, come Brasile e Russia.

 

Il nostro non è un girone semplice. Giocheremo contro la Polonia, padrona di casa…

In effetti sarebbe meglio incamerare subito una vittoria con l’Argentina nella nostra partita d’esordio. Poi avremo la Polonia e giocheremo in un ambiente caldissimo e nello stesso tempo contro una buona formazione. L’incontro di chiusura del nostro girone non è poi del tutto semplice, visto che la Bulgaria è cresciuta molto negli ultimi anni.

 

Possiamo lottare per la vittoria?

Credo che Brasile e Russia siano le favorite. La nostra squadra è giovane. E’interessante però vedere cosa potrà fare. Questo comunque non è l’appuntamento più importante della stagione, visto che poi ci saranno gli Europei a settembre. Ma è sempre bello e gratificante confrontarsi con le nazionali più forti al mondo...

 

L’anno prossimo potremmo ritrovarle alle Olimpiadi di Londra…

Parlare di Londra e di quello che potrà succedere è ancora troppo presto. Ci resta un obiettivo importante da raggiungere: quella medaglia d’oro da conquistare, traguardo che non abbiamo mai raggiunto ai Giochi Olimpici.

 

WORLD LEAGUE IL PUNTO DI TOFOLI CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >