BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIO/ La Liga sciopera! Saltano i primi due turni

Braccia incrociate dino alla firma del nuovo contratto collettivo, i club di prima e seconda divisione devono stipendi arretrati per 50 milioni ai giocatori

Cristiano Ronaldo, foto Ansa Cristiano Ronaldo, foto Ansa

CALCIO SCIOPERO SPAGNA - La crisi non risparmia il mondo del pallone. E chi pensava che la Liga fosse un'isola felice, pochi per la verità visto che 8 club della Liga tra cui Valencia e Atletico Madrid ancora non hanno una sponsorizzazione, devono ricredersi. Il campionato spagnolo infatti è alla serrata e i primi due turni, in programma per gli ultimi due weekend di agosto, rischiano concretamente di essere annullati. A convocare lo sciopero è stata la Afe, il sindacato dei calciatori spagnoli, la protesta nasce dal fatto che, in questo momento, i club di prima e seconda divisione devono ai giocatori stipendi arretrati per ben 50 milioni di euro.

 

Sul banco della trattativa anche la gestione dei diritti di immagine, la rinuncia delle vacanze dei giocatori convocati dalle nazionali e la ricerca di un accordo sui fondi di garanzia per giocatori che non percepiscono gli emolumenti dovuti dal proprio club. «La Efa e tutti i calciatori di prima e seconda divisione hanno preso la decisione, responsabile, di convocare uno sciopero per le prime due giornate dei campionato. Questo non significa che non continueremo a negoziare, ma la Liga non comincerà fino a quando non sarà firmato un accordo collettivo», ha spiegato Luis Rubiales, presidente del sindacato calciatori. E, come detto le insolvenze dei club che riguardano addirittira 200 calciatori, ovviamente non i Messi o i Ronaldo della situazione.

 

CALCIO SCIOPERO SPAGNA CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO