BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Udinese - Arsenal (1-2): i voti, la cronaca e il tabellino (Preliminare Champions League)

Guidolin e Pozzo (Foto: Ansa)Guidolin e Pozzo (Foto: Ansa)

Udinese

 

Handanovic 7: Strepitoso nel primo tempo quando tiene vive le speranze dei suoi grazie al doppio intervento su Walcott e Van Persie, bravo in un altro paio di occasioni, incolpevole sui gol.

Ekstrand 6: Prova discreta, cala alla distanza soffrendo nella ripresa un evidente calo fisico.

Benatia 4.5: La mossa di schierarlo sull'out destro si rivela suicida. Colpevole in occasione di entrambi i gol dell'Arsenal è costretto anche ad abbandonare in anticipo il campo a causa di un brutto infortunio. (Dal 42'st Pasquale sv)

Danilo 6.5: Davvero non male per essere alle prime esperienze, chiude con intelligenza tutti i varchi e non si lascia prendere dallo sconforto anche quando il risultato sembra ormai già scritto. Uno degli ultimi a mollare.

Neuton 6: Dopo un brutto primo tempo è uno dei pochi a salvarsi nella ripresa, un paio di sue chiusure allungano le speranze friulane.

Badu 7.5: Praticamente mostruoso per tutti i 90 minuti di gioco. Grande intensità ed esuberanza fisica, presente in fase di interdizione ma deciso a fiondarsi negli spazi aperti per lui da Pinzi. Inler appare già un lontano ricordo.

Isla 6: Protagonista nel primo tempo cala in maniera vistosa nei secondi quarantacinque di gioco. (Dal 38'st Denis sv)

Pinzi 6.5: Finché resta in campo le ripartenze dell'Udinese appaiono letali ed imprevedibili. (Dal 18'st Fabbrini 5: Mai in partita).

Asamoah 6: Consueto grande lavoro in entrambe le fasi, manca però ancora la lucidità dei tempi migliori. Nella ripresa segue il trend generale e si spegne alla distanza.

Armero 6.5: Un treno inarrestabile sull'out mancino, la sua verve costringe Jenkinson a rimanere basso per tutti i 90 minuti. Un vero peccato che alcuni suoi buoni spunti non siano accompagnati da cross all'altezza.

Di Natale 6.5: Nel bene e nel male resta l'uomo decisivo delle sorti friulane. Accusa un problemino fisico nel primo tempo ma rimane in campo e porta in vantaggio i suoi, nella ripresa l'errore dal dischetto pesa come un macigno, ma nella sua partita c'è spazio anche per due pali.

 

All. Guidolin 5.5: La preparazione della gara è encomiabile, la sua Udinese mette in seria difficoltà il più quotato Arsenal meritando il passaggio del turno. Desta però più di un dubbio la decisione di schierare Benatia come terzino destro.