BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Roma-Slovan Bratislava (1-1): i voti, la cronaca e il tabellino del match (preliminari Europa League)

La Roma pareggia per 1 a 1 nel return match dei preliminari di Uefa Europa League e abbandona la competizione europea. Una brutta serata in casa giallorossa.

Luis Enrique (foto Ansa) Luis Enrique (foto Ansa)

La Roma pareggia per uno a uno nel return match dei preliminari di Uefa Europa League e dice addio alla competizione senza neanche entrare nel tabellone principale del torneo continentale. La squadra di Luis Enrique non è riuscita nell'intento di ribaltare la sconfitta subita in terra slovacca (1-0 all'andata) contro una squadra volenterosa e più avanti dal punto di vista della forma e della preparazione atletica, ma pur sempre di tasso tecnico e tattico decisamente inferiore ai capitolini. La gara si è mantenuta intensa e pregevole per tutti 90 minuti, grazie soprattutto alle giocate di Rosi e Josè Angel, due giocatori capaci di macinare chilometri su chilometri nel corso della gara, nel tentativo di creare spazi alla manovra di ampio respiro del centrocampo giallorosso e di favorire gli inserimenti di un Viviani apparso davvero in ottima forma e di un Perrotta tornato ai fasti dei giorni migliori. Proprio Perrotta aveva illuso il popolo giallorosso - accorso in oltre 50mila unità allo stadio Olimpico - siglando la rete del vantaggio al decimo minuto della prima frazione, segnatura che lasciava presagire una goleada imminente della squadra di capitan Totti. Ma così non è stato: la Roma ha pagato in maniera durissima la scarsissima vena sotto rete dei suoi avanti, in una serata che ha visto Caprari - ma soprattutto un irriconoscibile Bojan Krkic - sbagliare almeno tre/quattro occasioni da gol clamorose a testa. Il gran caldo e la diversa preparazione atletica facevano il resto, con la Roma che calava vistosamente alla distanza e uno Slovan - che ha avuto il merito di difendersi con ordine - capace di emttere la testa fuori dal guscio dei propri 16 metri, giusto in tempo per realizzare, quasi per caso, la rete del definitivo pareggio. Sul punteggio di 1 a 0 per i capitolini, Luis Enrique ha tolto Totti per inserire Okaka: il pubblico non ha gradito e si è schierato apertamente dalla parte del capitano. Sostegno ribadito anche al termine della gara, mentre al tecnico venivano rivolti insistentemente cori poco lusinghieri. Nella Roma giallorossa si apre una settimana di passione...