BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Video: Pechino, rissa tra tifosi cinesi per il derby Milan-Inter. Ragazzo milanista rischia linciaggio

Pubblicazione:mercoledì 3 agosto 2011

Youtube Video: Pechino, picchiato tifoso cinese del Milan Youtube Video: Pechino, picchiato tifoso cinese del Milan

Il video Youtube della rissa tra tifosi cinesi in vista del derby di Supercoppa, Milan-Inter, a Pechino ha dell'incredibile. Un ragazzo cinese con la maglia del Milan si siede accompagnato da un amico che sfoggia quella della nazionale italiana. In campo sta per scendere l'Inter per fare l'allenamento. Dalla folla si alza immediatamente un grido di rabbia, il ragazzo inizialmente non capisce, ma viene avvicinato dalle autorità che lo invitano ad uscire per evitare problemi. Non passa più di qualche secondo che diversi tifosi interisti gli sono già addosso. Vola qualche spintone, qualcuno cerca di strappargli la maglia davanti agli occhi di una decina di poliziotti e steward assolutamente impreparati a ciò che sta per accadere. La timidezza di questi ultimi fa prendere coraggio ai novelli hooligans cinesi che probabilmente alla ricerca di un nuovo hobby hanno diverse ore di visione di scontri ultras su Youtube. L'obiettivo è la maglia del malcapitato che prima di perderla ha la brutta idea di reagire. La situazione degenera, i cinesi interisti gli sono addosso. C'è chi simula dei pugni che vanno clamorosamente a vuoto e c'è chi, in perfetto stile cinese, con una mano picchia e con l'altra filma. Per il ragazzo il bilancio è pessimo: perde la maglia, gli occhiali e porta casa qualche cazzotto sul naso e tanta paura.
Una scena goffa e triste se i tifosi cinesi per un giorno hanno voluto scimmiottare quelli italiani o la più brutta immagine di loro. Un'immagine tragicomica che resta impressa anche perché da anni, grazie a una "pace fredda" e a un patto di non belligeranza tra le due sponde del tifo organizzato a San Siro durante il derby i tifosi delle due squadre possono incrociarsi e sedersi uno di fianco all'altro, senza che nulla di tutto ciò possa accadere.


  PAG. SUCC. >