BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIRO DI SPAGNA/ Giovannetti: Nibali è già tra i grandi del ciclismo (esclusiva)

Si corre la Vuelta, il Giro di Spagna di ciclismo. MARCO GIOVANNETTI, che la vinse nel 1990, esprime il suo apprezzamento per Vincenzo Nibali e racconta la classica spagnola

Vincenzo Nibali, foto Ansa Vincenzo Nibali, foto Ansa

Lui, Marco Giovannetti la Vuelta, il Giro di Spagna, l’ha vinta nel 1990. Poi sono dovuti passare 20 anni prima che un altro corridore italiano si imponesse in questa corsa. Vincenzo Nibali ha trionfato nella corsa iberica l’anno scorso. Ora punta a fare il bis, per una doppietta che sarebbe veramente storica. Marco Giovannetti ha conquistato nella sua carriera altre importanti affermazioni: oro olimpico a Los Angeles nella crono squadre, poi da professionista (dal 1985 al 1994) ha vinto  il campionato italiano nel 1992 e ha ottenuto un prestigioso terzo posto al Giro del 1990.  Soprattutto però resta negli annali del ciclismo la sua vittoria alla Vuelta. Ecco cosa ha detto Giovannetti in questa intervista in esclusiva a IlSussidiario.net


Giovannetti com’è cambiata la Vuelta dai suoi tempi ad adesso?

Allora si correva ad aprile, all’inizio di stagione. Ora si corre tra agosto e settembre. Si affronta questa competizione con spirito diverso. Diciamo pure che adesso tanti corridori hanno la possibilità di rifarsi dopo qualche prova deludente al Giro e al Tour: altri invece utilizzano questa corsa come preparazione ai mondiali che si svolgeranno fra venti giorni.


Com’è cambiato il ciclismo da allora? Forse c’erano corridori più forti come Delgado e Indurain?

No di corridori forti ce ne sono anche adesso. Ogni epoca ha i suoi.

E come giudica la Vuelta?

Una corsa tecnicamente molto interessante. Credo che Giro e Vuelta siano superiori al Tour in questo senso. Il Tour si decide in pochi giorni, all’inizio con le cadute. Poi in pochi giorni nella parte finale di questa corsa.

Nibali ha conquistato la Vuelta nel 2010, dopo tanto tempo che non la vinceva un corridore italiano.

Nibali è un grande del ciclismo: un corridore che ha conquistato due terzi  posti al Giro 2010 e 2011, una vittoria alla Vuelta del 2010. E’ già entrato nella storia di questo sport.

Potrà ripetersi in questa edizione della corsa spagnola?

E’ messo bene in classifica. Può certamente fare il bis. Dovrà lottare con i primi della classifica attuale che sono tutti in grado di vincere la Vuelta.

Qualche nome in particolare?

Wiggins è il rivale principale di Nibali. Il corridore britannico che non ha fatto certo un bel Tour può riuscire ad imporsi in questa Viuelta. Un osso duro per Nibali, visto che tutti e due hanno caratteristichedi corsa molto simili.

Dove si deciderà la Vuelta?

Non ci sono tappe particolari. In  ogni tappa può succedere qualcosa di importante e decisivo.

Quanto conterà l’aiuto della squadra a Nibali?