BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ Catania-Siena, probabili formazioni

Segui con Ilsussidiario.net le probabili formazioni della prima giornata di Serie A. I campioni d’Italia del Milan proveranno a difendere il titolo ma le avversarie sono agguerrite

Vincenzo Montella, allenatore Roma (Foto Ansa) Vincenzo Montella, allenatore Roma (Foto Ansa)

CATANIA-SIENA: PROBABILI FORMAZIONI – Esordio in campionato del Catania fra le mura domestiche dello stadio Massimino. Alle ore 15 di questo pomeriggio i rossoazzurri ospiteranno il Siena per una sfida che profuma già di spareggio salvezza. I siciliani sperano di confermare anche in questa stagione quanto di buono fatto vedere nelle precedenti annate mentre i toscani, reduci da una bella promozione in Serie A, puntano a rimanere nella massima divisione anche l’anno prossimo. Il Catania sarà guidato per la prima volta dal neo-allenatore Vincenzo Montella reduce la scorsa stagione dall’esperienza sicuramente positiva in quel di Roma. La dirigenza, partendo da Pulvirenti in persona, ripone grande fiducia nell’ex aeroplanino: «Ci fidiamo molto di Montella – ha detto il presidente rossoazurro - E’ un allenatore preparato e motivato. Spesso mi intrattengo ai bordi del campo per osservare il suo lavoro. Ha fatto completare alla squadra un ottimo ritiro. Ha metodo, entusiasmo e sa come trasmetterli al gruppo. E’ stato un grande giocatore, sa come muoversi nello spogliatoio». Dubbio legato alla presenza in campo di Alessandro Potenza che ha svolto negli ultimi giorni lavoro in palestra, lontano dal resto del gruppo. Il Catania ha fatto sapere che da oggi il giocatore si aggregherà alla corte di Montella ma la sua presenza in campo nella sfida di domenica è tutt’altro che certa. Assenti anche Ledesma, Capuano, Izco, Llama e il neo-arrivato, ex Milan e Juventus, Nicola Legrottaglie. Nel Siena invece probabile assenza di Reginaldo. L’attaccante non è al 100% e dovrebbe quasi sicuramente dare forfait in seguito ad una lesione di primo grado al semimebranoso della coscia destra. Al suo posto dovrebbe giocare Destro al fianco dell’esperto Calaiò. Fra i molti bianconeri che scalpitano per l’esordio in campionato c’è sicuramente Gaetano D’Agostino che durante l’estate ha lasciato la Fiorentina, deluso, per trasferirsi appunto presso i rivali senesi. Il regista ex-Udinese potrà finalmente godere del posto da titolare dopo anni passati ai margini del campo: «Finalmente ho trovato un allenatore con cui posso parlare – ha dichiarato il giocatore, estasiato - e confrontarmi senza alcun tipo di problema».