BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE B/ Calori: Torino, Padova e Sampdoria le favorite, ma occhio alle sorprese (esclusiva)

Ha cambiato tutto l’organico. È una formazione tutta nuova.

Certo che tre promozioni in A sono veramente poche. Sembra poi assurdo che da un campionato a 20 squadre come quello della massima serie scendano solo tre squadre…

Bisognerebbe discuterne secondo i regolamenti che ci sono in vigore. Per decidere quale siano le cose più opportune da fare a proposito.

E nello stesso tempo non sono troppe 22 squadre per la B?

No,  credo che sia il giusto. Già si è diminuito il numero di formazioni in Prima Divisione. Si dice tanto che si vuole dare spazio ai giovani nel campionato cadetto e poi vogliamo ridurre il numero di squadre?

Calori lei ha fatto cose importanti come calciatore, come quel gol che decise il campionato 2000…

È stato un gol importante, così come è stata importante la mia permanenza ad Udine .

Affezionato a qualche club in particolare?

Tutti quelli dove ho giocato.

Che differenza c’è tra la carriera di calciatore e quella di allenatore? Quale offre più soddisfazioni?

Tutte e due molto belle. Diciamo che sono diverse. Da allenatore devi essere sempre in movimento, pensare, essere aggiornato e conoscere il calcio fino in fondo, fino nei dettagli più profondi.     

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.