BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIUSTIZIA SPORTIVA/ La Juventus vuole l'Inter fuori dalla Champions League. E' possibile? (esclusiva)

Andrea Agnelli (Foto: ANSA) Andrea Agnelli (Foto: ANSA)

Una cosa che trovo molto curiosa nell'atteggiamento della Juventus è che, in occasione della presentazione del nuovo stadio, insieme ai 27 scudetti che i bianconeri hanno meritatamente vinto sul campo, siano stati esposti anche i due revocati. Ed è ancor più curioso che davanti ai propri tifosi si dica che questi due scudetti sono stati vinti mentre in sede europea e nazionale la dirigenza bianconera non esige la riassegnazione dei tricolori, bensì che questi siano semplicemente revocati. 
Al contrario reputo apprezzabile la reazione dell'Inter che non ha risposto con nessun comunicato ufficiale all'ennesima iniziativa della Juventus. 
Credo sia una cosa opportuna considerato lo standing di due tra le squadre italiane che hanno vinto di più a livello nazionale ed internazionale. La gente desidera vedere il gioco del calcio e la scelta di non rispondere mi sembra una decisione di grande fair play finalizzata a stemperare gli animi in un momento in cui si parla anche troppo di calcio fuori dal campo. 

E a livello di tempi giuridici, quanto dovremo attendere per avere una sentenza definitiva? 

Difficile dire quanto bisognerà attendere per la risposta del TNAS, siamo ancora alle prime battute. Io non ho letto gli atti e quanto ho appreso deriva dagli organi d’informazione, tuttavia, al di là di ogni valutazione di merito sulla colpevolezza o meno dell’Inter e dei suoi dirigenti di allora, stiamo parlando di fatti di 7 anni fa e, ribadisco, parlando di sport è davvero tantissimo. 
La logica dell'ordinamento sportivo è quello di funzionare e di farlo in tempo breve per garantire certezza di funzionamento alle competizioni. 
Inoltre, temo che l’affaire non avrà tempi brevi, poiché è possibile che la Juventus, qualora non dovesse ottenere ciò che richiede dalla giustizia sportiva, si attiverà rivolgendosi a giudici fuori dell’ordinamento sportivo quali ad esempio il TAR.

(Massimiliano de Cesare)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
12/09/2011 - La Juve vuole solo giustizia. (Giuseppe Crippa)

Do volentieri atto a Il Sussidiario.net dell'impegno nell'informare i lettori dell'evolversi della vicenda iniziata nel 2006 di cui questa intervista è un ennesimo contributo. Trovo però molto discutibili alcuni giudizi dell'avv. Penco che nulla hanno a che vedere con il suo ruolo di esperto di diritto sportivo ed invito i lettori a considerarli come semplici espressioni di tifo nerazzurro: tutti sanno infatti che la dirigenza bianconera prima di esigere la riassegnazione dello scudetto 2006 debba chiedere la revoca dell'assegnazione all'Inter (diverso il caso dello scudetto 2005, revocato alla Juve ma mai assegnato a nessuna squadra; qui si sta parlando dei comportamenti dell'Inter ma l'avvocato sembra fare di ogni erba un fascio...) Quanto alla “apprezzabile” reazione dell'Inter che non ha risposto con nessun comunicato ufficiale all'iniziativa della Juventus potrebbero esserci altre motivazioni oltre “al grande fair play”: per esempio l'enorme imbarazzo.